Home News Lazio all’attacco del Celtic sognando Stamford Bridge

Lazio all’attacco del Celtic sognando Stamford Bridge

1

I biancocelesti non hanno alternative alla vittoria questa sera contro gli scozzesi che guidano il girone E di Europa League con 7 punti. La squadra di Lennon ha dimostrato fra le mura amiche di essere un osso duro, ma in trasferta sarà tutta un’altra storia

Dopo la strigliata di Lotito di poco successiva al pareggio di Bologna per 2 a 2, in cui la Lazio aveva fallito il calcio di rigore decisivo con Correa nei minuti finali, la squadra sembra aver ripreso la retta via. Una rimonta clamorosa con l’Atalanta da 3 a 0 a tre pari, vittorie importantissime contro Fiorentina, Torino e Milan. Unico neo la sconfitta in extremis al Celtic Park per 2 a 1, che sta mettendo a rischio la qualificazione dei biancocelesti ai sedicesimi di Europa League.

Questa sera allo stadio Olimpico i ragazzi di Inzaghi cercheranno di riprendersi il “maltolto” in Scozia, dove due settimane fa hanno sfoderato una prestazione sopra le righe, sporcata da due disattenzioni difensive e da una scarsa incisività sotto porta. Non si può dire che il tecnico piacentino abbia l’intera rosa a disposizione, anzi, dovrà fare i conti con le sicure assenze di Marusic e Radu per infortunio e con la squalifica di Cataldi, che avrebbe certamente trovato spazio in regia, per far rifiatare Leiva.

Il centrocampista brasiliano dovrà fare gli straordinari, ma sarà supportato nel suo compito di contenimento delle offensive di McGregor e compagni dal veterano Parolo e dalla classe di Milinkovic, chiamato a riscattarsi dopo le ultime prestazioni al di sotto delle aspettative. I guai di formazione non sono terminati quì, in allenamento ieri si è fermato anche Correa, per un problema al polpaccio che rischia di fargli saltare anche il match di domenica contro il Lecce. Lo staff sanitario biancoceleste difficilmente consiglierà di rischiare l’argentino, anche perché è prossima la sosta per le nazionali.

Inzaghi concederà una nuova chance a Jony sulla fascia sinistra, sperando che oltre ai cross in fase offensiva, lo spagnolo riesca a anche ad essere utile in fase di ripiego. Incredibile, ma vero, Luis Alberto dovrebbe accomodarsi in panchina per dare il suo contributo a partita in corso. A fianco di Immobile partirà Caicedo, che stringerà i denti nonostante il dolore alla spalla. Il Mago potrà così all’occorrenza essere impiegato come seconda punta in caso di ricaduta da parte del Panterone o come mezzala nel caso in cui qualcuno dovesse avere problemi sulla linea mediana.

Statistiche negative a confronto: il Celtic non ha mai vinto in una trasferta europea in Italia, la Lazio non batte una squadra britannica dal 1999/2000, anno in cui i biancocelesti espugnarono Stamford Bridge battendo il Chelsea 2 a 1 grazie alle reti di Inzaghi e Mihajlovic.

FOTO: Dailyrecord.com

Marco Fabio Ceccatelli

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.