Home News La Spal saluta con una sconfitta, la Fiorentina espugna il Mazza

La Spal saluta con una sconfitta, la Fiorentina espugna il Mazza

0
Fonte sport.sky.it

Finisce 3-1 per i viola a Ferrara, padroni di casa che lasciano la massima serie

Ultima passerella della stagione al Paolo Mazza per Spal e Fiorentina. I padroni di casa, già retrocessi, salutano la serie A con la speranza di farci pronto ritorno. I viola, invece, cercano di migliorare la loro classifica dopo la notizia della conferma al timone di Beppe Iachini. Molte le novità, come prospettato, nelle formazioni iniziali. Di Biagio rivoluziona la fase offensiva scegliendo Valoti a sostegno del giovanotto Cuellar, vista anche l’assenza di Petagna. In porta ecco Thiam. Gli ospiti con la novità Agudelo a centrocampo e una difesa inedita formata da Ceccherini, Milenkovic e dall’ex Igor. In attacco il duo Chiesa-Vlahovic. Arbitra la sfida Alessandro Prontera.

La Fiorentina comincia meglio. Al 7′ è Chiesa a concludere da buona posizione, Thiam respinge e Vlahovic non riesce a metterla dentro sulla ribattuta. Dopo dieci minuti timidi anche la Spal inizia a giocare. D’Alessandro suona la carica con un’azione personale che lo porta al tiro da centro area, Ceccherini si oppone in corner. Passano due minuti e Fares da notevole distanza prova la botta, Terracciano battuto ma la sfera scheggia la traversa. Ora c’è più equilibrio.

Alla mezz’ora si sblocca la situazione. Chiesa serve Duncan dopo un duetto con Agudelo, il centrocampista ghanese conclude bucando Thiam, viola in vantaggio. La Spal non si abbatte e dopo nove minuti pareggia. Valoti mette al centro e un tiro al volo di D’Alessandro sorprende Terracciano che non ci arriva, 1-1. Un minuto dopo Tomovic sfiora il clamoroso sorpasso sempre con una conclusione di prima, l’estremo di Iachini respinge. Si va all’intervallo sul risultato di parità.

La Fiorentina ci riprova subito e dopo tre minuti Agudelo sfiora il gol con un tiro a giro ancora su assistenza di Chiesa. Al 53′ tenta anche Vlahovic di testa dopo una torre di Lirola, palla alta di poco. La Spal fatica, gli ospiti sembrano più convinti. Iachini inserisce una punta in più, la vuole vincere. Strefezza prova a scuotere i padroni di casa e al 69′ s’incunea in area e mette in mezzo, Igor anticipa tutti in angolo. Doppia parata di Thiam un minuto dopo che prima smanaccia una deviazione di Vicari su corner, la sfera arriva a Chiesa che conclude ma è ancora bravo il portiere spallino a respingere. Al 79′ gran verticalizzazione di Pulgar per Cutrone, da poco entrato, che conclude centrale da ottima posizione, Thiam c’è.

Ancora pericolosa la Fiorentina con Sottil che all’88’ prova la rasoiata dalla destra, una deviazione avversaria fa lambire il palo alla sfera. Sul susseguente calcio d’angolo pennellata di Pulgar, Kouamè, anche lui entrato nel secondo tempo, anticipa tutti e mette dentro, Fiorentina in vantaggio quando siamo praticamente al 90′. Scatenato Sottil che semina il panico nei minuti di recupero, serve Cutrone che va al tiro ma il portiere avversario mette in angolo. Al 93′ fallo su Chiesa in area, calcio di rigore Fiorentina. Dal dischetto va come di consueto Pulgar che fredda Thiam, 3-1.

Iachini festeggia con tre punti la sua conferma e consolida la posizione in classifica. La Spal retrocede e si prepara per il campionato cadetto del prossimo anno.

Glauco Dusso

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.