Home News La Sampdoria ritrova Quagliarella e cala il pokerissimo, Brescia tramortito

La Sampdoria ritrova Quagliarella e cala il pokerissimo, Brescia tramortito

0
Fonte goal.com

Finisce 5-1 per i doriani che a Marassi si sbarazzano della squadra di Corini, sugli scudi il numero ventisette autore di una doppietta, illusorio il vantaggio degli ospiti

La Sampdoria ospita il Brescia che dopo il ritorno di Corini sulla propria panchina sembra più convinta dei suoi mezzi. I blucerchiati, dal canto loro, non se la passano benissimo ma perlomeno la cura Ranieri sembra aver equilibrato la situazione in casa doriana. Le rondinelle vengono dalla beffa all’ultimo minuto in casa contro la Lazio, i padroni di casa, invece, da un prezioso pareggio a domicilio contro il Milan. Le formazioni iniziali ricalcano quelle del precedente turno, i tandem offensivi saranno Quagliarella – Gabbiadini da una parte e Balotelli – Torregrossa dall’altra. Arbitro della sfida Calvarese.

La Samp inizia con convinzione e al 9′ bel cross di Murru per Quagliarella che di testa inquadra la porta, Joronen blocca senza grossi patemi. I padroni di casa spingono ma al 12′ è il Brescia a passare: azione d’angolo, sponda di Torregrossa e Chancellor a pochi metri dalla porta spinge in rete. Rondinelle in vantaggio e Marassi ammutolito. I blucerchiati non ci stanno e sei minuti dopo è Jankto ad avere la palla giusta dal limite dell’area avversaria, la sua conclusione esce di poco a lato.

Diverse le azioni doriane, ci provano prima Quagliarella e Gabbiadini ma alla fine è Linetty, al 34′, dopo una respinta corta della difesa bresciana a controllare concludendo in diagonale, Joronen non ci arriva e la Samp pareggia. Ancora Linetty, ispiratissimo, al 48′ mette una palla al bacio dalla destra per Jankto che al volo non dà scampo all’estremo avversario. Gran gol e Samp in vantaggio nei minuti di recupero. Si va negli spogliatoi sul 2-1 con un Brescia depresso.

Nella ripresa Balotelli dopo tre minuti prova a scuotere i suoi. L’attaccante rientra dalla sinistra ed esplode il destro, Audero respinge. Al 68′, però, Mangraviti tocca di mano in area del Brescia, per l’arbitro è calcio di rigore. Dal dischetto va Quagliarella che non si fa pregare bucando Joronen sotto la traversa, 3-1. Due minuti dopo ancora il capocannoniere dello scorso campionato al tiro dalla distanza, palla di poco alta. Al 77′ cross di Jankto per Caprari. La punta, appena entrata, colpisce di testa superando ancora l’estremo bresciano, poker per i blucerchiati. Partita ormai chiusa ma c’è tempo anche per la manita. La firma è nuovamente di Quagliarella che lanciato da un assist dalle retrovie supera con delizioso pallonetto Joronen.

Finisce in trionfo per la Samp, lezione durissima per un Brescia che dovrà ritrovarsi per riprendere il cammino verso una salvezza che si fa in salita. Buone notizie, invece, per Ranieri che oggi ritrova il sorriso.

Glauco Dusso

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.