Home News La lotta salvezza degli incoerenti – Capitolo I

La lotta salvezza degli incoerenti – Capitolo I

2

Focus dettagliato (in due parti) sulla battaglia per non retrocedere nella Serie A che riparte la settimana prossima

CLICCA QUI PER IL CAPITOLO II

MANCA ANCORA TANTISSIMO – Nelle 12 giornate (per alcuni 13) che ci dividono dalla fine del “campionato intermittente” 2019/2020 ci sono ancora dai 36 ai 39 punti in palio. Più di quanti ne abbiano totalizzati singolarmente più dei due terzi delle componenti della Serie A. Per convenzione, all’interno della lotta salvezza, includeremo tutta la colonna destra della graduatoria.



(SASSUOLO – 32) – SUPERARE LO CHOC INIZIALE – Per il Sassuolo di De Zerbi sarà importante farsi trovare pronto: domenica 21 a Bergamo con l’Atalanta, mercoledì 24 a San Siro contro l’Inter. Poi per i neroverdi la questione potrebbe farsi in discesa…



(CAGLIARI – 32) L’ULTIMO ARRIVATOWalter Zenga ha preso il posto di Rolando Maran sulla panchina di un Cagliari in crisi totale dopo un inizio di torneo incoraggiante. Approdato il 3 marzo 2020 in terra sarda, l’ex totem in porta di Inter e Nazionale deve ancora esordire: l’ultima gara ufficiale disputata da Joao Pedro & Co. è infatti datata 1/3 (Cagliari-Roma 3-4, ndr). Al Cagliari basterà raccogliere buoni risultati alla Sardegna Arena per poter essere quasi certo della permanenza in A.


(FIORENTINA – 30) UN ESPERTO IN TRINCEABeppe Iachini ha dalla sua l’abitudine (rispetto al predecessore Montella, ndr) a guidare squadre invischiate nella lotta per non cadere in B. I Viola devono provare a tutti i costi a cambiare rotta. Il calendario di “ripartenza” dà una mano a metà, dato che dopo la gara del Franchi col Brescia arriverà la proibitiva trasferta di Roma in casa di una Lazio d’elevatissime ambizioni.



(UDINESE – 28) GOTTI CONTRO LA PAREGGITE – Dopo un buon esordio all’alba di novembre al posto di Tudor, per Gotti il cammino è stato sempre zoppicante (4 pareggi nelle ultime 4, per dirne una). La gara col Torino è già da considerare uno scontro diretto, anche perché dopo pochi giorni si vola al Gewiss Stadium contro l’Atalanta di Gasperini. L’Udinese, la sua salvezza, se la dovrà costruire mattone su mattone.



(TORINO – 27) LA STRISCIA PEGGIORE – Una stagione da collezione di record negativi per il Torino orfano di Walter Mazzarri. Delle sei sconfitte consecutive pre-pandemia le peggiori sono le più “anziane“: 0-7 con l’Atalanta, 4-0 a Lecce e 1-3 interno con la Samp. I granata, ora in mano a Moreno Longo, saranno i primi a tornare in campo (20/6 alle 19:30 contro il Parma). Se l’inversione di rotta non sarà immediata la salvezza diverrà presto un miraggio.

(Lunedì 12/06/2020 la seconda parte)

CLICCA QUI PER IL CAPITOLO II

Fonti Foto: CagliariCalcio | Repubblica | FanPage | GianlucaDiMarzio

Alessandro Sticozzi

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.