Home News La Lazio torna a vincere: 1-0 alla Fiorentina decide Immobile. Analisi e...

La Lazio torna a vincere: 1-0 alla Fiorentina decide Immobile. Analisi e pagelle

0

I biancocelesti seppur non brillantissimi riescono ad avere ragione della viola di Pioli

Contava la vittoria e alla fine è arrivata. La Lazio seppur ancora convalescente ottiene i tre punti contro la Fiorentina allo stadio Olimpico al termine di un match tirato ed estremamente equilibrato.

Gli uomini di Simone Inzaghi non hanno pienamente convinto per quanto concerne il gioco e la spettacolarità, ma si sono fatti apprezzare per l’attenzione e la voglia di lottare su ogni pallone.

La logica conseguenza è un match senza troppe occasioni, giocato soprattutto in mezzo al campo. Nei primi istanti di gioco è Parolo ad andare vicino al vantaggio, poi sale in cattedra la viola, che si rende pericolosa grazie ad uno svariane incredibile di Wallace. Strakosha è bravo a rimediare e ad impedire il goal a Benassi.

Sul finire di frazione arriva l’episodio decisivo: angolo di Leiva, Radu prolunga sul secondo palo e Immobile da pochi passi spinge il pallone in rete. Si tratta del primo centro in carriera ai viola per il bomber laziale.

Il canovaccio tattico non cambia nella ripresa, ma per forza di cose la Fiorentina prova ad alzare il baricentro. Le opportunità migliori però arrivano tutte negli ultimi minuti: prima per Correa (ottima risposta di Lafont) e poi con il cross velenoso di Fernandes su cui ci mette una pezza Acerbi.

Al triplice fischio di Orsato, l’Olimpico esplode: è 1-0 per la Lazio. La strada per la completa “guarigione” è ancora lunga, bisogna ritrovare maggiore lucidità nelle giocate e lasciarsi alle spalle le paure nei frangenti decisivi delle partite. La vittoria contro la viola è decisamente un buon viatico in tal senso, garantisce all’aquila di rimanere ai piani alti della classifica e di poter guardare alla sosta con maggior serenità.

La truppa di Pioli invece, seppur spensierata e brillante ha dimostrato i limiti della sua giovane rosa. Serviva più cattiveria sotto porta e meno ingenuità in fase difensiva.

Dichiarazioni Farris (sostituto di Inzaghi colpito da afonia): “Andare sul 2-0 ci avrebbe fatto soffrire un po’ meno. Temevamo la Fiorentina, ma ce l’aspettavamo. Se il derby poteva aver lasciato scorie a livello mentale, a Francoforte c’è stata difficoltà a livello fisico. Ci è mancata un po’ di gestione nel secondo tempo, ma ritengo sia più una questione fisica che mentale. Ad ogni modo la vittoria è meritata”.

Pagelle Lazio

Strakosha 6,5: La parata su Benassi vale come un goal. Deve migliorare quando gioca con i piedi.

Wallace 5: Rischia di complicare il pomeriggio dei biancocelesti con una disattenzione clamorosa.

Acerbi 6,5: Vince il duello con Simeone. Provvidenziale nel finale con un intervento in scivolata che salva il risultato.

Radu 7: La sua assenza si era fatta sentire. Chiude nelle circostanze in cui la viola si rende pericolosa e griffa l’assist per l’1-0 di Immobile.

Marusic 6: Deve badare ad un cliente scomodo come Biraghi e non se la cava per niente male.

Parolo 6,5: Il solito motore del centrocampo. Sia in fase di inserimento che di interdizione è fondamentale per la Lazio.

Lucas Leiva 6,5: Dopo la brutta parentesi di Francoforte, si riprende alla grande. Ha il merito di calciare il corner da cui nasce il goal partita.

Milinkovic Savic 5: Troppa leziosità e poca presenza in area di rigore. Anche stavolta risulta tra i peggiori. La sosta può essere utile a fargli ritrovare la lucidità.

Lulic 6,5: Ci mette l’anima il capitano. Costretto agli straordinari giovedì in Europa League, mette in campo un’altra prova dinamica e ricca di sacrificio.

Caicedo 6: Non fa nulla di eclatante, ma la sua presenza fa aumentare la presenza laziale in area di rigore avversaria.

Immobile 7: Oltre al goal fondamentale, lotta e corre con grande determinazione. Un esempio per tutta la squadra.

Dal 52’ Correa 6,5: Entra bene in partita. Garantisce ottime giocate e va vicino al 2-0.

Dal 57’ Luiz Felipe 6: Sicuramente meglio di Wallace. Aiuta la squadra a reggere agli attacchi viola nel finale.

Dall’85’ Berisha s.v

Simone Inzaghi 6,5: La sua Lazio non è ancora bella, ma è tornata a ballare. Una vittoria ottenuta con grande dedizione da parte di tutti. Da qui deve ripartire la squadra biancoceleste dopo la sosta.

Antonio Pilato

Fonte immagine: repubblica.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.