Home News La Lazio si sblocca ma non convince: 1-0 al Frosinone. Analisi e...

La Lazio si sblocca ma non convince: 1-0 al Frosinone. Analisi e pagelle

0

Decide una rete di Luis Alberto all’inizio del secondo tempo

Vittoria sofferta per la Lazio di Simone Inzaghi, che ottiene i primi tre punti in questa Serie A. Contro il Frosinone allo stadio Olimpico non è stato affatto facile, anzi la partita è stata in bilico fino all’ultimo istante.

Nel primo tempo la Lazio prova ad imporre il proprio tasso tecnico superiore e va vicino al goal con Immobile e Milinkovic Savic, che sprecano in maniera clamorosa. L’occasione migliore è griffata da Parolo, che colpisce il palo di testa su cross di Lulic.

La compagine di mister Longo dal canto suo, prova a farsi vedere in contropiede e sugli sviluppi di calci piazzati.

Il fortino ciociaro cade nei primi minuti del secondo tempo, quando Luis Alberto trova il vantaggio con un tiro di destro da posizione favorevole. La partita però non cambia. La Lazio prova a cercare il colpo del k.o mentre il Frosinone continua nella sua tattica di colpire in ripartenza.

Solo nel finale i gialloblu alzano il baricentro e provano a gettare il cuore oltre l’ostacolo, ma eccetto un paio di mischie, non riescono a creare troppe apprensioni a Strakosha.

Al triplice fischio è 1-0 per i biancocelesti, finalmente vittoriosi. Condizione fisica e bel gioco ancora latitano, ma l’importante era smuovere la classifica e iniziare il cammino in campionato. Alcuni singoli non sono in buona forma e la sosta potrà essere importante per rimettersi al passo.

Sul fronte Frosinone, bene l’ordine e l’atteggiamento propositivo. Manca ancora un po’ di cattiveria in zona goal (nessuna rete messa a segno fino ad ora), ma rispetto alla prima uscita di Bergamo è stato fatto un bel passo avanti.

Soddisfatto mister Inzaghi, il quale ha sottolineato l’importanza di aver fatto risultato: “I ragazzi sono stati bravi in una partita non semplice, il Frosinone ha giocatori di gamba e ripartivano veloci. Contava vincere e così è stato. La sosta ci permetterà di salire di condizione”.

Pagelle Lazio

Strakosha 6: A conti fatti non effettua una parata. Si dimostra sicuro con i piedi e nelle uscite.

Wallace 6: Alterna cose buone ad altre meno buone. Deve cercare di limare i momenti di amnesia.

Acerbi 6,5: Si sta rivelando molto importante. Sempre preciso nelle chiusure e si quando può si rende pericoloso anche sugli sviluppi di calci piazzati.

Radu 6,5: Va sempre in appoggio a Lulic quando c’è da attaccare. Decisivo il salvataggio su Perica nel secondo tempo.

Marusic 5,5: Non riesce ad incidere troppo sulla fascia. Meglio in fase di disimpegno.

Parolo 6,5: La sfortuna gli nega un goal praticamente fatto. Si inserisce spesso in area ciociara.

Lucas Leiva 6,5: La solita diga in mezzo al campo. Nel finale il suo lavoro si rivela preziosissimo.

Milinkovic Savic 6: Leggero miglioramento rispetto alle prime due uscite. Prova spesso a trovare il goal, senza però riuscirci. Per il miglior Sergej però bisogna ancora aspettare.

Lulic 7: Dai suoi piedi nascono i pericoli maggiori. Peccato che i compagni non sfruttino. Prestazione da vero capitano.

Luis Alberto 7: Il mago è tornato. Il suo goal regala i tre punti. Anche lui però deve trovare la miglior forma, ma al momento va bene così.

Immobile 5,5: Spreca una palla goal non da lui. Per il resto svaria molto sul fronte offensivo, senza trovare il guizzo giusto.

Dall’81’ Murgia s.v

Dall’85’ Caicedo s.v

Dal 90′ Badelj s.v

Simone Inzaghi 6,5: I tre punti sblocca classifica sono arrivati, tutto il resto verrà in seguito. Sfatato il tabù Longo, mai battuto ai tempi della Primavera.

Antonio Pilato

Fonte immagine: sportface.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.