Home News La Lazio domina a Marsiglia: al Velodrome finisce 1-3. Analisi e pagelle

La Lazio domina a Marsiglia: al Velodrome finisce 1-3. Analisi e pagelle

0
CONDIVIDI

A segno Wallace, Caicedo e Marusic per i biancocelesti. Il goal francese è di Payet

Vittoria importante per la Lazio al Velodrome di Marsiglia. La squadra di Simone Inzaghi si impone per 3-1 contro i padroni di casa guidati dell’ex tecnico della Roma Rudi Garcia.

Un successo che mette in discesa la qualificazione ai sedicesimi di finale, visto il divario di cinque punti sui marsigliesi e sull’Apollon. Passando al lato tecnico, è stata una serata da incorniciare per l’aquila, praticamente perfetta per tutti i novanta minuti.

Il goal in apertura di Wallace da corner è solo una delle tante occasioni create dalla Lazio nel primo tempo. Caceres e Immobile più volte vanno vicini al raddoppio e alla fine della prima frazione è solo 0-1.

Nella ripresa i padroni di casa provano ad alzare i ritmi senza creare grossi grattacapi a Strakosha. La logica conseguenza è il raddoppio biancoceleste: contropiede orchestrato in maniera magistrale da Immobile, filtrante per Caicedo che batte per la seconda volta Mandanda per la gioia dei circa 400 tifosi accorsi in Francia.

La Lazio però rischia di complicare una partita perfetta subendo il goal di Payet direttamente da calcio di punizione a pochi minuti dal termine. A mettere il lucchetto definitivo sul match è Marusic con uno splendido sinistro a giro dal limite.

Successo decisamente meritato per la banda Inzaghi, quasi mai in affanno contro una formazione di qualità e in uno stadio infuocato come il Velodrome. L’aquila ha condotto la partita dal 1′ mostrando sicurezza, personalità e anche una discreta organizzazione.

Insomma una bella rivincita sul “giallorosso” Rudi Garcia, il quale ha termine del match ha reso merito alla compagine laziale. Tra quindici allo stadio Olimpico nella sfida di ritorno, Immobile e compagni possono già provare a fare il passo decisivo per il passaggio del turno, decisamente insperato dopo la debacle di Francoforte.

Dichiarazioni Inzaghi

“Non abbiamo subito niente. Abbiamo subito un gol da calcio piazzato. Bravissimi tutti ad aiutarsi. Nella girandola dei cambi bravissimi i calciatori entrati in campo. A volte bisogna riconoscere i meriti degli avversari, come capitato a me in altre partite. Io penso che stasera semplicemente la Lazio sia stata più brava del Marsiglia”.

Pagelle Lazio

Strakosha 6: Praticamente inoperoso per quasi tutta la partita. Non può molto sulla punizione a fil di palo di Payet.

Wallace 7: Il goal ad inizio partita gli dà la giusta carica e gli consente di essere preciso e attento per tutta la partita. Si propone discretamente anche in fase di impostazione. Non sembra reale…

Acerbi 6,5: Un vero e proprio stacanovista. Nonostante non si sia mai fermato da inizio stagione, continua a sfornare prestazioni eccellenti e da vero leader.

Radu 6,5: Da quando è tornato la Lazio ha sempre vinto. Ordine ed esperienza al servizio della squadra.

Caceres 6: Si divora una palla goal clamorosa in apertura, ma compensa con una prestazione senza sbavature prima sulla destra e poi sulla sinistra.

Parolo 6,5: Lotta come un leone in mezzo al campo e nel primo tempo si propone con frequenza in avanti. Non doveva giocare…meno male che alla fine è sceso in campo.

Lucas Leiva 6,5: Un tempo alla grande per il mediano brasiliano. Dai suoi piedi arriva il vantaggio della Lazio. È costretto ad uscire ad inizio ripresa per un infortunio. L’auspicio è che non sia nulla di grave.

Milinkovic Savic 5,5: Cresce nella ripresa facendo partire l’azione del 2-0. Di contro c’è da rimarcare la scarsa precisione in molti passaggi e troppi duelli arei persi. Da uno come lui ci si aspetta sempre di più.

Lulic 6,5: Corre per due, come al solito viene da dire. Da grande capitano dà tutto fino all’ultimo secondo in cui resta in campo.

Immobile 6,5: Non riesce a coronare la centesima con l’aquila sul petto con un goal. Lo fa in un’altra maniera, ovvero mettendo sempre in apprensione la difesa marsigliese e servendo a Caicedo l’assist per il 2-0.

Caicedo 7: Al fianco di Immobile è tutto un’altro giocatore. Sponde, assist, presenza fisica e il goal del momentaneo 0-2. Cosa chiedere di più?

Dal 47′ Marusic 7: Realizza un goal tanto bello quanto pesante. Chissà se non possa essere un nuovo inizio, dopo il non esaltante inizio di stagione.

Dal 63′ Berisha 6:Entra bene in partita coprendo gli spazi e inseguendo i portatori di palla in mezzo al campo.

Dal 74′ Cataldi s.v

Simone Inzaghi 7: Sfata il tabù Garcia proponendo una Lazio arrembante e di personalità. Adesso anche in Europa “la chiesa è tornata al centro del villaggio”.

Antonio Pilato

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.