Home News La Lazio chiude in 9: alla Commertzbank Arena finisce 4-1 per l’Eintracht....

La Lazio chiude in 9: alla Commertzbank Arena finisce 4-1 per l’Eintracht. Analisi e pagelle

0
CONDIVIDI

Espulsi Basta e Correa per i biancocelesti, che a prescindere dagli episodi sono apparsi disorganizzati e quasi mai pericolosi

La musica non cambia, nemmeno in Europa League. Dopo i tre goal incassati al derby, la Lazio esce con le ossa rotte anche dalla Commertzbank Arena di Francoforte. Il 4-1 finale è decisamente troppo spropositato, ma la prestazione degli uomini di Simone Inzaghi non è stata affatto all’altezza.

Il goal al 4′ di Da Costa è il segnale di una serata nera, che prosegue con l’infortunio di Durmisi (sospetta lussazione al gomito). Il pareggio di Parolo è come un passaggio in purgatorio prima di sprofondare definitivamente all’inferno: alla mezz’ora Kostic riporta in vantaggio l’Eintracht e alla fine della prima frazione viene espulso Basta per somma di ammonizioni.

Finita qui? Niente affatto. Nella ripresa arriva subito il 3-1 tedesco con Jovic e poi (l’ingiusta) espulsione di Correa, per fallo su De Guzman. L’intervento non è stato così scomposto, ma l’arbitro Gözübüyük (apparso un po’ troppo casalingo) non ha avuto dubbi e ha tirato fuori il cartellino rosso.

La partita finisce qui e le uniche due cose degne di nota da raccontare sono l’esordio in maglia biancoceleste di Valon Berisha e il 4-1 del Francoforte (ancora con Da Costa) nei minuti di recupero.

Un po’ come nel derby contro la Roma la sensazione è che l’aquila abbia perso esclusivamente per demeriti propri. Troppi errori in fase difensiva e pochissima cattiveria negli ultimi sedici metri. Un’involuzione decisamente preoccupante da cui si può uscire solo facendo un attenta analisi degli errori che ormai sono diventati costanti.

Il pareggio in extremis dell’Apollon con il Marsiglia tiene la Lazio al secondo posto nel girone. Nel prossimo turno al Velodrome servirà qualcosa di diverso per poter iniziare a costruire la qualificazione alla fase successiva.

Dichiarazioni Inzaghi

“Abbiamo commesso gravi ingenuità: un gol da palla inattiva dopo tre minuti, anche il secondo era evitabile. Poi bisognava evitare l’espulsione di Basta, anche se al rientro in campo eravamo messi bene, abbiamo anche sfiorato il 2-2 con Correa. Sul secondo rosso credo che l’arbitro abbia un po’ esagerato, ma non voglio cercare alibi. Ora dobbiamo rimediare a queste ultime due sconfitte”.

Le pagelle della Lazio

Proto 6: Prende goal ad ogni tiro che subisce, ma non ha nessuna colpa.

Luiz Felipe 5,5: Non commette errori particolari, allo stesso tempo però non fa nulla di positivo.

Acerbi 5: Altra prestazione negativa. Da un suo buco clamoroso nasce il 3-1 dell’Eintracht.

Wallace 5: Ritorna in versione “faccio danni a più non posso”. Ha enormi responsabilità su almeno due marcature avversarie.

Basta 4: Sbaglia tutto quel che c’è da sbagliare. Per non farsi mancare nulla fa un fallo ingenuo che gli comporta la seconda ammonizione.

Parolo 6: Oltre al goal si fa apprezzare per la sua immensa generosità. Peccato predichi nel deserto.

Lucas Leiva 4,5: Mai così male da quando è alla Lazio. Poco attento e poco cattivo in mezzo al campo.

Milinkovic Savic 4,5: Così non va. Lezioso, irritante e soprattutto mai utile alla squadra.

Durmisi s.v: Esce dopo pochi minuti per un infortunio al braccio. Si spera non sia nulla di serio.

Correa 5,5: Confeziona l’assist per Parolo. Viene espulso per un fallo più da giallo che da rosso.

Immobile 5,5: Ci mette la grinta e in una serata del genere è più che apprezzabile.

Dal 18′ Lulic 5,5: Prova a mettere in campo il suo dinamismo. Col passare dei minuti sprofonda anche lui con il resto della truppa.

Dal 64′ Valon Berisha 6: Entra determinato. La sensazione è che in breve tempo possa diventare un titolare.

Dal 76′ Luis Alberto s.v

Simone Inzaghi 5: Deve ritrovare la sua Lazio, limando gli errori difensivi. Provare nuove soluzioni di gioco non sarebbe una cattiva idea.

Antonio Pilato

Fonte immagine: gazzetta.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.