Home News La Juventus è già agli ottavi: battuta la Lokomotiv 1-2. Analisi e...

La Juventus è già agli ottavi: battuta la Lokomotiv 1-2. Analisi e pagelle

1

I bianconeri si qualificano con due turni di anticipo, non succedeva da undici anni

La Juventus sfida in Russia la Lokomotiv Mosca con l’obiettivo di staccare il pass per gli ottavi di finale con due turni d’anticipo, per farlo i bianconeri devono battere i russi. Sarri si affida alla coppia Ronaldo-Higuain con Ramsey sulla trequarti.

La partita si mette subito sui binari giusti per la compagine ospite che trova il vantaggio al terzo minuto grazie a Ramsey che ribadisce in rete una respinta imperfetta del portiere su una punizione di Ronaldo. La squadra di casa però non ci sta e trova il pari al minuto dodici: Rybus crossa per Miranchuk che di testa anticipa Bonucci e batte Szczesny. Ancora l’autore del pareggio si rende pericoloso di testa ma stavolta non inquadra la porta; la Juve trova la reazione con Higuain che va vicino al vantaggio al minuto trentatré con una gran girata sulla quale è decisivo il portiere avversario. La prima frazione si chiude sill’1-1.

Nella ripresa la gara resta equilibrata con la difesa russa molto attenta nel contenere gli attacchi degli avversari. I bianconeri ci provano con Ronaldo al minuto cinquantasei ma ancora Guilherme è bravo a dirgli di no; dall’altra parte è attento Szsczesny sui tentativi di Miranchuk e Krychowiak. Nel finale quando la gara sembrava finita, Douglas Costa, entrato al posto di Khedira la decide e manda la Juventus agli ottavi: grande azione personale chiusa con un gran tiro che passa sotto le gambe del portiere e fa esultare i suoi. La partita termina 1-2.

Vittoria fondamentale per una Juventus forse non brillantissima che però merita ampiamente il passaggio agli ottavi di finale con due turni d’anticipo. Bene la Lokomotiv che nonostante esca sconfitta ha creato più di qualche grattacapo ai campioni d’Italia.

Sarri a fine partita ha detto: ” Douglas Costa è un giocatore importante, ma non è ancora al top. Stasera abbiamo commesso qualche errore di troppo e perso parecchie palle in costruzione.”

Le pagelle della Juventus

Szczesny 6: Incolpevole sul gol, riesce a dare sempre sicurezza alla difesa

Danilo 5,5: Soffre più del previsto le discese di Rybus e la qualità di Joao Mario, proprio da lì nasce il momentaneo pari

Rugani 5,5: La discontinuità non gli fa bene, in apprensione in diverse situazioni

Bonucci 6: Nel primo tempo non è in partita, suo l’errore sul gol subito, ma nella ripresa sale in cattedra e guida la retroguardia alla grande

Alex Sandro 5,5: Parte bene poi Zhemaledinov lo mette in difficoltà e lui spesso si fa saltare

Khedira 6: Gioca bene quando deve impostare ed è giocatore di grande intelligenza, meno bene in dinamismo. (Dal 69’Douglas Costa 7: Decide la partita con un’azione personale straripante, se sta bene è devastante)

Pjanic 6: Soffre la pressione avversaria e gioca meno palloni, cresce nel finale

Rabiot 5,5: Ancora una volta è spento, accompagna poco l’azione ed è poco servito anche dai compagni

Ramsey 6,5: Sblocca il match con un tocco sotto porta poi si inserisce con buona continuità senza però creare pericoli. (Dal 64′ Bentancur 6: Gioca bene da interno, fa girare la palla e crea superiorità numerica)

Higuain 6,5: Va vicino al gol nel primo tempo e poi è decisivo nel triangolo che dà la palla buona a Douglas Costa nel finale

Ronaldo 5,5: Pericoloso su punizione dove però ancora non si sblocca, è nervoso e Sarri lo richiama in panchina. (Dall’81’ Dybala s.v.)

Sarri 6,5: La sua Juventus è già agli ottavi, oggi non brilla ma porta comunque a casa l’intera posta in palio

Fonte foto: calciotoday.it

Alessandro Fornetti

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.