Home News La favola del Lipsia: dieci anni di magia

La favola del Lipsia: dieci anni di magia

0

Il punto sulla squadra che nel 2009 non esisteva ed ora si trova in testa alla Bundesliga

All’inizio del nuovo millennio, in Italia e non solo, abbiamo scritto fiumi d’inchiostro sull’impresa del Chievo Verona, che era passato dalla serie B a sfiorare i preliminari di Champions League in una sola stagione.

In Germania, da più di 10 anni, si sta sviluppando una favola anche più sorprendente: quella di un club che nel 2009 non esisteva ed oggi è primo in classifica, nella massima serie tedesca, con già due secondi posti alle spalle.

Il segreto di questa favola, probabilmente, si trova nella solidità che un gruppo come “Red Bull” può garantire.

La squadra è molto giovane, considerando che il “vecchio” del gruppo dei titolari è il portiere ungherese Gulacsi con i suoi 29 anni, inoltre sono affamati, ambiziosi, ma umili.

Addirittura Patrick Schick, considerato ormai un caso irrecuperabile a Roma, da quelle parti sembra essersi rigenerato convincendo tutti con quattro gol in sette partite.

Evidentemente è l’aria di Lipsia ad essere miracolosa.

Chi non ha bisogno di cambiare aria per fare il fenomeno è Timo Werner: a 23 anni è il giocatore simbolo di questa squadra e con i suoi 23 gol e 10 assist ne è anche il vero trascinatore.

Questa sua caratteristica di saper essere decisivo sia in fase di finalizzazione che nell’ultimo passaggio lo rendono decisamente sopra la media.

Nelle 139 partite che ha giocato fin’ora con il Lipsia ha messo a segno 106 gol e 49 assist, numeri che fanno paura per un giocatore della sua età e fino a questo momento, la solidità societaria, ha permesso che il giocatore rimanesse nel Lipsia, magari anche col rischio di perderlo a zero.

Intorno a lui è stato costruito un gruppo forte, coeso ed affamato e questo, per ora, sta facendo la differenza.

Upamecano e Klostermann formano una coppia ben affiatata al centro della difesa, Mukiele ed Halstenberg completano il reparto che fino a questo momento risulta essere la seconda miglior difesa del campionato.

Attenzione al ruolo di terzino destro: fin’ora Mukiele è il titolare, anche se ha totalizzato 12 presenze, nell’ultima gara in quel ruolo è stato lanciato il giovane ventenne Tyler Adams.

E’ possibile che sentiremo parlare molto presto di questo giovane gioiellino.

Laimer che a 22 anni dimostra già di vedere bene la porta dato che ha messo a segno 4 reti.

Werner e Schick, sono riforniti perfettamente da Haidara e Nukunk, con il secondo che oltre ad avere velocità, dribbling e fantasia sa essere decisivo in zona gol.

Con 3 reti e 9 assist, viene già considerato un giocatore decisivo, nello scacchiere dei tedeschi.

Adesso bisogna solo aspettare il finale di stagione (parlando ovviamente da spettatori neutrali) per capire se questa favola possa finalmente concretizzarsi, con l’incoronazione di questo magnifico club: ambizioso, giovane e vincente.

Fonte foto: siamolaroma.it

Firma: Alessandro Nardi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.