Home News La Coppa Italia è biancazzurra, Atalanta – Lazio 0-2 – analisi e...

La Coppa Italia è biancazzurra, Atalanta – Lazio 0-2 – analisi e pagelle

0

I biancocelesti stendono i bergamaschi con le rete di Milinkovic Savic e Correa, sono 7 ora le coppe nazionali in bacheca

In campo per la finale di Coppa Italia vanno Atalanta e Lazio; i primi cercano gloria in una stagione che a prescidere dall’esito sarà da incorniciare, i biancocelesti giocano invece per cercare di salvare un anno che altrimenti sarebbe soltanto da dimenticare.

Formazione tipo per Gasperini, 3-4-2-1 con Zapata supportato da Gomez e Ilicic, solito 3-5-2 per Inzaghi, con davanti Immobile e Correa.

La Lazio prova a tenere le redini del gioco in avvio di partita, con i bergamaschi che mostrano problemi in fase di costruzione di gioco, ma sono proprio i nerazzurri a collezionare alla mezz’ora la più nitida delle occasioni della prima frazione: Gomez pesca de Roon in area che calcia e colpisce il palo, sul batti e ribatti che ne consegue, è Zapata a concludere poi a lato di testa. Ci prova nuovamente al 41′ il colombiano sempre di testa, servito dal Papu, ma la sua conclusione termina alta, non succede altro fino alla fine del primo tempo.

Il secondo tempo si apre con la pressione atalantina, ci prova Castagne dopo 4 minuti ma trova Strakosha che para in due tempi, poi ancora una iniziativa personale di Gomez al 76′ che scheggia l’incrocio dei pali; di lì in poi solo Lazio, fuori Luis Alberto per Milinkovic, il serbo entra e di testa fa 1-0 sovrastando Djimsiti sugli svipuppi di un calcio d’angolo. Sale la pressione dei nerazzurri, e da un calcio di punizione contro nasce il raddoppio laziale al 90′: Caicedo spazza l’area, Correa raccoglie sulla trequarti avversaria, fa fuori Freuler e Gollini e deposita in rete il gol del definitivo 2-0, scatenando la festa biancoceleste e la delusione dei bergamaschi.

Sette sono ora le Coppe Italia in bacheca per la Lazio, per l’Atalanta, protagonista comunque di un cammino di tutto rispetto, testa nuovamente al campionato, c’è la Juve in programma per continuare a coltivare il sogno Champions.

Le dichiarazioni di Gasperini: “E’ un peccato, queste finali sono così. Nel secondo tempo stavamo anche meglio, poi abbiamo perso la partita su un episodio di calcio d’angolo. La Lazio è una squadra forte. Nel secondo tempo pensavamo di poter cambiare la partita e ci stavamo riuscendo. Ora superiamo questa delusione, anche se noi ne usciamo bene da questa competizione visto che siamo giunti fino a questa finale di Roma. Ora passiamo questa ‘nottata’ e dopo pensiamo al campionato”.

Le dichiarazioni di Inzaghi: “E’ stata una bellissima serata, davanti ad un pubblico meraviglioso. Abbiamo fatto una grande gara, ma onore anche all’Atalanta. E’ stata una partita combattuta, decisa dagli episodi, come quella in campionato. Stavolta siamo stati bravi a farli girare dalla nostra parte. A volte è più importante chi entra che chi parte dall’inizio, l’avevo detto ai ragazzi. E’ una bella soddisfazione che ci meritiamo perché abbiamo fatto un gran cammino. Volevamo questa Coppa perché ce l’abbiamo messa tutta e ora ce la godiamo”.

Le pagelle dell’Atalanta

Gollini 6 incolpevole in entrambe le marcature laziali, poche volte viene chiamato in causa

Palomino 6 fa il suo, i gol sono frutto dell’episodio

Djimsiti 4,5 il peggiore dei suoi, nel secondo tempo si consegna ai capitolini

Masiello 6 la Lazio crea poco al di là del risultato, lui svolge il suo compito

Hateboer 5 l’Atalanta non è in serata, lui ne è uno degli esempi, non fa nulla di particolare

de Roon 6 clamorosa la doppia occasione nel primo tempo, la sfortuna gli nega la gioia del gol, nella seconda frazione qualche spunto e niente più (dall’84 Pasalic sv)

Freuler 5,5 senza infamia e senza lode, ma viene ridicolizzato da Correa in occasione del raddoppio

Castagne 5,5 come Freuler, ci ha abituato a ben altro durante la stagione (dall’85 Gosens sv)

Ilicic 6,5 propositivo come al solito, ma non ha la continuità nei 90 minuti

Gomez 6,5 si danna dal primo al novantesimo, sfiora il gol con una giocata impossibile poco prima del vantaggio laziale

Zapata 5 clamoroso l’errore di testa alla mezz’ora, ma si perde nelle maglie della difesa avversaria (dall’85 Barrow sv)

All. Gasperini 5 i cambi arrivano troppo tardi, ma la squadra sembrava appagata dal semplice fatto di essere a Roma stasera

Le pagelle della Lazio

Strakosha 6 due interventi, su Gomez e Castagne, poi poco altro, viene graziato dal palo sulla conclusione di de Roon

Luis Felipe 7 è giovane ma stasera sembra un veterano, non sbaglia praticamente nulla

Acerbi 7 impeccabile, come spesso quest’anno, annulla Zapata

Bastos 4,5 allo sbando, subito ammonito, troppo nervoso, viene tolto per scelta tecnica (dal 36′ Radu 6 entra e regola l’equilibrio in difesa)

Marusic 5,5 tanta corsa e poco altro

Parolo 6 lavora di quantità sulla mediana

Leiva 6,5 preciso e puntuale, sa sempre cosa fare

Luis Alberto 5 poche iniziative, niente di eclatante (dal 78′ Milinkovic Savic 7 entra e segna)

Lulic 6 come Marusic ma fa anche qualche cross

Immobile 4,5 invisibile, nulla degno di nota, dov’è il vero Ciro? (dal 65′ Caicedo 6 sembra meno voglioso di altra volte, ma comunque si da da fare)

Correa 7 tanti spunti che non vanno a buon fine, con il pregevole gol del 2-0 sugella una prestazione più che positiva

All. Inzaghi 7,5 indovina tutti i cambi, la Coppa è sua

(fonte foto: sslaziofans.it)

Simone Pinto

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.