Home News Juventus, Sarri esonerato

Juventus, Sarri esonerato

2

Il tecnico nato a Napoli ma con chiare discendenze toscane non allenerà più i bianconeri. Lione fatale

Maurizio Sarri non è più l’allenatore della Juventus. Decisiva per il tecnico toscano l’eliminazione nell’ottavo di ritorno di ieri sera in Champions League contro il Lione. Una vittoria inutile per 2-1 firmata Ronaldo, infatti, non ha permesso alla Juventus di ribaltare lo 0-1 della gara di andata, mandando al turno successivo proprio i francesi.

Nonostante la vittoria del nono scudetto consecutivo (probabilmente il più sofferto del lungo filotto), Sarri paga l’uscita dal vero grande obiettivo stagionale dei bianconeri, quella Coppa delle Grandi Orecchie, ormai diventata un’ossessione dalle parti di Vinovo e assente dal lontano 1996. Per Sarri, che ha vinto il primo titolo nazionale in carriera, dopo le esperienze di Empoli, Napoli e Londra con il Chelsea, arriva dunque un esonero, che quasi si preannunciava alla vigilia in caso di possibile eliminazione dalla Champions.

Arrivato ormai un anno fa, il 16 giugno, per un progetto triennale, l’esperienza di Sarri alla guida della Vecchia Signora è stata comunque costellata da più ombre che luci. Il suo cambio di stile ( nel senso più “vestiario” del termine) con la tuta messa in armadio in cambio di un più sobrio e “juventinesco” vestito; i 150 palloni da far toccare in partita all’ormai ex bianconero Pjanic; quel Sarrismo tanto osannato a Napoli e mai visto se non a brevissimi sprazzi allo Stadium non hanno di certo aiutato l’ex bancario.

I nomi per sostituirlo sono tanti, da Pochettino a Zidane passando per Simone Inzaghi. A giorni si potrebbe decidere sul nuovo da farsi.

Fonte foto: Pianeta Milan

Sandro Caramazza

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.