Home News Juve stoppata dal Sassuolo, allo Stadium termina 2 a 2. Analisi e...

Juve stoppata dal Sassuolo, allo Stadium termina 2 a 2. Analisi e pagelle

0

Bianconeri in difficoltà contro Boga&Co in grande spolvero. Clamoroso blackout difensivo nella rete del vantaggio ospite

Termina 2-2 allo Stadium tra Juventus e Sassuolo. Marcature di Bonucci e Ronaldo per i bianconeri, Boga e Caputo tra le file neroverdi. Bianconeri prima in vantaggio e poi rimontati da una grande prestazione della squadra di De Zerbi. Adesso rischio sorpasso interista.

Qualche novità tra le file bianconere, ritorna in porta Buffon con Alex Sandro, pronto a ricoprire il quartetto difensivo sulla fascia sinistra. In mezzo, presenti Bentancur ed Emre Can, mentre in avanti Bernardeschi dietro le due punte Higuain-Ronaldo.

Negli ospiti, spazio a Djuricic, Traorè e Boga alle spalle del bomber Caputo. Unica grande novità, fuori l’infortunato Consigli, dentro millennial Stefano Turati.

SCANSUOLO, MACCHÉ…

Match molto divertente allo Stadium, con una Juve a tratti in grande difficoltà, a causa di un Sassuolo per nulla rinunciatario e decisamente in palla. La personalità dei ragazzi di De Zerbi costringe i bianconeri a tenere nei primi minuti un baricentro abbastanza basso, con tanto possesso ma poca concretezza negli ultimi 20 metri. Se i neroverdi accumulano gioco, sono però i padroni di casa a rendersi pericolosi, tanto che nel giro di due minuti vanno vicini alla rete del vantaggio prima con Emre Can e poi con Bonucci. Lo scorrere delle lancette permette alla Vecchia Signora di recuperare campo e mole di gioco e dopo il brivido firmato Boga, sblocca il risultato al minuto 19’: giro palla avvolgente, Cuadrado serve Bonucci, che da fuori trova un ottimo angolo, battendo il giovane Turati. L’urlo dello Stadium dura però pochissimo perché tre minuti più tardi arriva il sorprendente pari ospite: ennesima ripartenza veloce condotta da Boga e Caputo, suggerimento della punta per l’ivoriano, che con un bellissimo scavetto batte Buffon. Il gol del 1-1 abbassa i ritmi della partita, con una Juve che fatica ad affacciarsi dalle parti di Turati e un Sassuolo, con personalità e coraggio, pronto a impensierire gli avversari grazie a veloci ripartenze. Gli ultimi tentativi del primo tempo sono, infatti, di marchio neroverde, prima con Locatelli dalla distanza e poi con Traore di testa.

TURATI STOPPA I BIANCONERI

La ripresa non è da meno per emozioni e palle-gol, con continui cambiamenti di fronte da una parte all’altra. Pronti-via e il Sassuolo gela lo Stadium: disastro difensivo del trio Cuadrado- de Ligt- Buffon e tap-in di Caputo a portare i suoi in vantaggio. La rete non spezza le gambe ai bianconeri, che reagiscono prontamente da grande squadra, proiettandosi subito in avanti. Ci provano prima Cr7 al minuto 49’ con una bella punizione respinta benissimo da Turati e poi il pipa Higuain, che da due metri colpisce debolmente un invitante pallone di Emre Can. L’ingresso di Dybala al posto dello spento Bernardeschi galvanizza la Vecchia Signora, che al minuto 67’ trova il pari: fallo in area di Romagna sulla Joya, dal dischetto Ronaldo batte Turati per il 2 a 2. I bianconeri provano a vincerla, cercando la rete prima con Dybala che trova ancora una volta un ottimo Turati e poi con Pjanic che calcia alto un invitante piazzato dal limite d’area. Nel finale, inutili i tentativi di Ramsey e Cr7, che sfiorano il 3 a 2. Il match termina dopo 4 minuti di recupero sul punteggio di 2 a 2.

Juve sottotono per 46 minuti, dove prima passa in vantaggio per poi subire la rimonta ospite, causa un clamoroso blackout della retroguardia difensiva. L’ingresso della Joya mette brio e porta il rigore poi trasformato da Ronaldo.

Grande Sassuolo che a tratti surclassa per gioco la Juve. Boga incontenibile, che esordio per Turati!

PAGELLE

Buffon: 5 Erroraccio nel gol del vantaggio ospite, con palla che passa sotto le sue gambe.

Cuadrado: 6,5 Ormai una certezza nel nuovo ruolo da terzino tutta fascia.

Bonucci: 6,5 Sblocca il match con una bella conclusione in buca d’angolo, nella ripresa non può nulla sul disastro dei propri compagni.

de Ligt: 5 Errore grossolano che regala praticamente il gol a Caputo. Stop dopo un ottimo periodo.

Alex Sandro: 6 Ha un cliente scomodissimo come Boga, che lo costringe più a coprire che a pungere.

Emre Can: 5 Tanta fatica contro un centrocampo molto intraprendente attivo. Sbaglia tanti e palloni e poco incisivo in avanti. Dal 53’ Matuidi: 6 Entra e fa bene il suo, sostituendo l’impalpabile Can.

Pjanic: 6,5 Solita classe e quantità, il migliore lì in mezzo.

Bentancur: 6 Meglio nelle uscite precedenti, però adesso è difficile togliergli il posto.

Bernardeschi: 5,5 Non riesce ad incidere, esce dopo 7 minuti di secondo tempo. Quasi una bocciatura. Dal 53’ Dybala: 6,5 Cambia il match, dando il cambio ad un Bernardeschi spento. Entra e si procura il rigore più qualche altra occasione pericolosa.

Higuain: 6 Meglio nella ripresa con la Joya dentro, ma poco pericoloso e concreto sotto porta. Dal 78’ Ramsey: 6 Sfiora la rete del 3 a 2, infrangendosi contro Turati.

Ronaldo: 6 Altra prestazione sottotono del fenomeno portoghese, il rigore lo salva dall’insufficienza.

Sarri: 5,5 Tiene in panca la Joya e fa male, in questo momento non si può lasciare fuori.

Dichiarazioni post match Sarri:

“Primo tempo con tanta fatica e poca testa, allungandoci e allargandoci, concedendo troppo spazio sulle palle perse. Dopo il 2-1 abbiamo reagito in maniera veemente e gli avversari erano costretti in area. Veniamo da due partite dispendiose sia dal punto di vista nervoso che fisico. Dobbiamo recuperare.”

Fonte Foto: Skysport

Sandro Caramazza

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.