Home News Immobile si prende il record, il Napoli i tre punti – Analisi...

Immobile si prende il record, il Napoli i tre punti – Analisi e pagelle

0

I partenopei battono una Lazio a cui restava poco da chiedere a questo torneo

Il Napoli si prende gli ultimi tre punti di questo campionato, mantenendo sempre il controllo sul match e su una Lazio poco pericolosa.

Le due squadre mantengono i loro classici schieramenti, con Gattuso che punta su Fabian Ruiz, Lobotka e Zielinski a centrocampo e sul tridente delle meraviglie composto da Callejon, Mertens e Insigne. L’unica mossa a sorpresa in casa Lazio è Marusic a sinistra: l’intento di Inzaghi è quello di provare a fermare Callejon.

Il Napoli lascia inizialmente l’iniziativa a gli avversari restando molto basso nella propria metà campo e aspettando la Lazio, che al quinto passerebbe anche in vantaggio con Correa, ma la rete viene annullata per una carica di Milinkovic su Ospina.

Al nono invece sono i padroni di casa ad andare in vantaggio, grazie a Fabian Ruiz, bravo a raccogliere un assist di Mertens e battere Strakosha con un tiro a giro dal limite dell’area. La rete dà fiducia alla squadra di Gattuso, che nei minuti successivi al gol sfiora per due volte il raddoppio: prima Luiz Felipe anticipa Di Lorenzo in area salvando i suoi e poi Insigne calcia a giro, mandando la sfera fuori di poco.

La Lazio pareggia al 22esimo e con l’uomo più atteso: Ciro Immobile. Il numero 17 bianco celeste è bravo a raccogliere un assist di Marusic e battere Ospina. Per lui è il gol numero 36 in campionato ed eguaglia così Higuain, nel record di gol segnati in unico campionato.

Dopo la mezz’ora cala vistosamente il ritmo e l’unica azione da segnalare è un tiro a giro di Mario Rui che termina di poco al lato. Il primo tempo finisce in parità.

Nella ripresa parte meglio il Napoli e il più scatenato di tutti è Dries Mertens: il belga prima ruba palla a Lazzari e imbecca con un lancio Callejon, ma lo spagnolo non arriva sul pallone per un soffio. Poi si procura un calcio di rigore che Insigne trasforma al 54esimo.

Due minuti dopo Correa prende palla, salta Di Lorenzo e Manolas e calcia in porta centrando il palo. La partita si accende, il Napoli reagisce e Ruiz centra un difensore bianco celeste calciando in porta. Neanche la Lazio si dà per vinta e prova a costruire qualcosa sull’asse Luis Alberto-Correa, ma in entrambe le occasioni lo spagnolo è impreciso nell’ultimo passaggio.

Dopo la girandola di cambi va segnalata un’altra combinazione Mertens-Callejon con lo spagnolo vicino alla rete e il gol del 3-1 di Politano, bravo a chiudere un’azione corale con assist finale dello stesso Mertens.

Il Napoli si prende i tre punti e si prepara al meglio per il match di Barcellona: unica tegola l’infortunio a Insigne uscito in lacrime e che probabilmente gli farà saltare la sfida in Catalogna.

La Lazio è uscita ben presto dalla partita e oltre alla rete-record di Immobile non c’è altro da segnalare. I biancocelesti chiudono al quarto posto, un campionato che avrebbero sognato di vincere.

Le pagelle

Napoli

Ospina 5,5: non reattivo sul gol.

Di Lorenzo 5,5: anticipato da Luiz Felipe, si fa saltare da Correa.

Manolas 5: si fa superare in velocità da Immobile sul gol e da Correa nella ripresa.

Koulibay 6: un giallo per fallo su Correa. Salva in deviazione aerea un colpo testa di Acerbi.

M. Rui 6: un tiro a giro fuori di poco. (Ghoulam S.V.).

F. Ruiz 6,5: un gol e un tiro ribattuto.

Lobotka 5,5: tocca pochi palloni. (Demme S.V.)

Zielinski 5,5: poco vivo nel gioco. (Politano 6: entra e chiude il match).

Callejon 5: non arriva su un perfetto lancio di Mertens. Per il resto impalpabile. (Lozano S.V.)

Mertens 7,5: assist per Ruiz, serve Mario Rui nel finale di primo tempo, ruba palla a Lazzari e Imbecca Callejon e si procura il rigore. Per concludere serve anche l’assist a Politano che chiude la partita.

Insigne 7: calcia a giro e palla fuori di poco. Segna il rigore decisivo. Esce per infortunio, Barcellona a rischio (Elmas S.V)

Gattuso 6,5: presenta un Napoli compatto e organizzato.

Lazio

Strakosha 5,5: non può nulla sui gol.

Patric 5: dalle sue parti Insigne e Mario Rui spingono e lui soffre. (Vavro S.V.).

L. Felipe 6: devia il tiro del vantaggio napoletano e poi anticipa Di Lorenzo in area.

Acerbi 6: attento e quando può si propone. (Bastos S.V.).

Lazzari 5: si vede poco e soffre in difesa. (Lukaku S.V.).

Milinkovic 5: una carica e un tiro dalla distanza debole.

Parolo 6: bel lancio per Marusic nell’azione del pari. (Andrè Anderson S.V.)

Luis Alberto 5: impreciso nei passaggi.

Marusic 6,5: assist per la rete di Immobile e poi sfiora il pari di testa sul 2-1 per il Napoli.

Correa 6: una rete annullata e una palo colpito. (Adekanye S.V)

Immobile 6,5: segna la rete del pareggio ed eguaglia Higuain. La scarpa d’oro l’aveva già vinta prima di scendere in campo.

Inzaghi 5,5: prova a dare battaglia al Napoli, ma la sua squadra è stanca e svuotata.

Dichiarazioni allenatori

Gattuso: “Da un po’ di anni il calcio italiano è cambiato, le partite sono tutte vere e non si regala nulla. Secondo me oggi meritavo l’espulsione perché un po’ di caciara l’ho fatta anche io. Insigne? Speriamo bene, io dottore non sono. Speriamo non sia nulla di grave“.

Inzaghi: “Abbiamo fatto un campionato strepitoso con i record di vittorie e di punti. Dopo il Lockdown i problemi fisici ci hanno penalizzato, permettendoci meno rotazioni. Stasera abbiamo fatto molto bene e il rigore ha sparigliato le carte“.

Leonardo Tardioli

Fonte foto: Calciomercato.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.