Home News Il Real Madrid stenta a decollare, mercato estivo già sotto accusa

Il Real Madrid stenta a decollare, mercato estivo già sotto accusa

0

Un po’di difficoltà e qualche lacuna di troppo per le Merengues. Avvio double face, bene in Liga male in Europa, intanto i nuovi non girano

Un proverbio che calza a pennello, se si vuole riassumere la primissima parte di stagione del Real, è decisamente “il troppo stroppia”. Il troppo lo si può ricavare dalla milionaria campagna acquisti promossa dal presidentissimo Florentino Perez, che dopo la partenza di Cristiano Ronaldo ormai un anno fa, aveva lasciato a bocca asciutta sia i supporters merengues che i tre allenatori (incluso Zidane) avvicendatisi nella panchina più prestigiosa al mondo. Quasi come se avesse preso un anno sabbatico dal punto vista economico, quest’estate il Real ha potuto arricchire notevolmente la sua rosa con giocatori pagati a grandissime cifre, che, a parte il primo posto in Liga, non stanno, per adesso, regalando grandi soddisfazioni a Plaza de Cibeles.

Il bilancio del Madrid, in questo avvio, è appunto abbastanza altalenante e contraddittorio: se in Liga, guida la graduatoria con 18 punti in cascina e con un filotto di risultati niente male con 8 partite senza sconfitta, 3 pareggi e 5 vittorie, in Europa il trend cambia in maniera esponenziale. Proprio nel palcoscenico più prestigioso, la squadra più importante al mondo non riesce ad ingranare, dimostrando tutte quelle lacune e debolezze, celate in campionato. Le merengues, presenti nel gruppo A, sono ancora a secco di vittorie dopo due turni: sconfitta umiliante a Parigi contro il Psg e clamoroso pari casalingo contro un Brugge, rimontato da 0-2 a 2-2.

Una squadra costruita a suon di milioni, che gioca un calcio non proprio esaltante e che convince veramente poco. Quel “troppo stroppia” rivolto all’esosa campagna acquisti di Florentino può essere uno dei principali capi di imputazione, anche perché i giocatori arrivati in estate hanno per adesso inciso pochissimo se non nulla nelle prestazioni merengue sia a livello di minutaggio che di numeri. Hazard, fiore all’occhiello del mercato, ha collezionato fin qui 6 presenze tra campionato ed Europa condite da un solo e gol e un assist, troppo poco per uno come lui. Statistiche ancora più negative per i restanti 4 nuovi arrivati (Jovic: 7 partite e un gol; Militao: 3 partite e zero reti; Mendy: 3 partite e zero reti; Rodrygo: 3 partite e un gol).

A tenere il Real è la solita buona vecchia guardia, difficile da scalfire per i nuovi merengues. Comunque, la stagione è assolutamente da migliorare, soprattutto in campo europeo, per scongiurare un’altra stagione non all’altezza.

Fonte foto: Football365

Sandro Caramazza

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.