Home News Il Parma ritrova il sorriso, 2-0 al Lecce

Il Parma ritrova il sorriso, 2-0 al Lecce

0

I Ducali tornano a vincere tra le mura amiche nel posticipo della diciannovesima giornata

Al Tardini è andato in scena il Monday Night a chiusura dell’ultima giornata del girone di andata tra i padroni di casa del Parma ed il Lecce. Proprio i crociati tornano a vedere la luce dopo aver racimolato solamente un punto nelle ultime due partite; anche se la classifica dei ragazzi di mister D’Aversa fa ben sperare, visto che l’Europa è ad un passo.

I padroni di casa si schierano con il “nuovo” tridente con il debuttante Kurtic in coppia con Inglese e Kulusevski; anche se è il Lecce a partire bene con il fraseggio gestito da Mancosu quale trequartista. Ma i padroni di casa, non si fanno intimorire e prendono in mano le redini del gioco, creano qualche occasione (Inglese al 4′ e soprattutto al 13′ Kucka ) ma senza mettere paura ai salentini, ben disposti in campo soprattutto nel reparto difensivo strutturato con ordine e che prova a ripartire con le incursioni di Babacar e Falco ma senza mettere troppa paura ai padroni di casa.

Il Parma prova ad impensierire gli ospiti giocando prevalentemente sulle fasce ma gli attaccanti parmensi rimangono a secco visto che in area non si sono visti arrivare nessuna palla giocabile.
Inglese parte bene, ma poi si perde, Kulusevski da pedina importante a oggetto misterioso (almeno fino in questo frangente), il neo arrivato Kurtic si è inserito bene ma non sembra essere pungente.
Ma al 40′ che arriva il primo brivido per la difesa leccese: palla giusta per Gagliolo da un cross di Darmian ma lo stesso difensore non riesce a concludere.

Nella ripresa, il Parma si butta subito in avanti per cercare quanto prima di sbloccare il match, ma la partita si rimette subito nei binari della confusione; da una parte un Lecce che incassa senza reagire, dall’altra il Parma che sembra avere un segno di vitalità con il duo KK (Kulusevski e Kukca). Dopo 11′ giri di lancette dalla ripresa, dal corner di Hernarni è Iacoponi a incornare di testa e mettere la palla alle spalle di Gabriel e sbloccando una partita fin qui caratterizzata da errori e caos.

Dopo il gol, sembra un’altra partita; infatti il Lecce si butta subito in avanti alla ricerca del gol del pareggio posizionandosi stabilmente nella metà campo dei crociati. Al 69′ fuori Inglese (ammonito per fallo su  Tachtsidis) e dentro Cornelius. Proprio il cannoniere del Parma che rientra dopo l’infortunio ipoteca i 3 punti; infatti dopo un minuto dal suo ingresso in campo e dopo una traversa colpita di testa da Kucka, il neo entrato insacca Gabriel con un sinistro al volo: 2-0 ma il Lecce non molla.

Tre minuti di recupero non cambiano le sorti della gara ma regalano un bel contropiede di Gervinho che fa tutto bene ma non il tiro.

Il Parma chiude il girone d’andata al 7° posto battendo 2-0 il Lecce al Tardini. Possiamo definirla, anche se la strada è ancora lunga, la partita del punto; un solo punto divide il Parma dall’Europa, e proprio la stessa distanza separa i salentini dal baratro della Serie B.
La strada è ancora lunga, ma nel freddo di Parma si è visto un buon Lecce nonostante il suo reparto offensivo non fosse proprio al Top e un discreto Parma che nonostante non sia riuscito a imporre un buon gioco, si porta a casa i 3 punti in palio.

fonte foto: fantacalcio.it
Gabriele D’Acuti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.