Home News Il Parma guida, ma occhio al Palermo! Catanzaro resta in alto, la...

Il Parma guida, ma occhio al Palermo! Catanzaro resta in alto, la Sampdoria cola a picco

Fonte palermotoday.it
   Tempo di lettura 4 minuti

La serie B arriva alla sosta con qualche certezza e diverse sorprese, in positivo e in negativo, in una classifica ancora non a pari partite per tutti

Nove giornate, almeno sulla carta. Infatti in serie B non tutte le squadre le hanno giocate tutte, la classifica, dunque, risulta ancora parziale ma già presenta elementi significativi. Divideremo le compagini in tre blocchi, quelle che le hanno disputate tutte e nove, quelle che ne hanno otto e infine le uniche due con sei. 24 ottobre, 8 e 28 novembre, comunque, sono le date in cui verranno recuperate le giornate mancanti.

Quelle che ne hanno 9. Di questo gruppo fanno parte quasi tutte le prime otto. Tra queste il Parma che guida la classifica, la più costante sino ad ora, anche se nell’ultimo turno è arrivata la prima sconfitta. Débâcle giunta in trasferta con il Venezia, altra squadra candidata alla promozione. I lagunari, sono a tre lunghezze dagli emiliani e condividono la terza piazza con una delle sorprese del campionato, il Catanzaro. I calabresi si sono presi scalpi importanti in questo inizio di torneo, l’ultimo quello del Sudtirol proprio a Bolzano, impresa non da poco.

Le hanno giocate tutte anche Cosenza, Cremonese e Cittadella, che chiudono la zona playoff. Inizio di tutto rispetto per i rossoblu di Fabio Caserta, abituati negli ultimi anni a ben altre zone di classifica. Grigiorossi che con Stroppa stanno risalendo la corrente, grazie anche al capocannoniere finora del torneo, quel Massimo Coda che è una sicurezza in categoria. Il Cittadella ormai non sorprende più, l’outsider per eccellenza del torneo cadetto. Fanno parte di questo raggruppamento anche il Bari, in crisi di metà classifica e con la panchina appena saltata, Ascoli e Reggiana che vivono di alti e bassi. Infine tre squadre in cerca di riscatto immediato. Parliamo di Ternana, Feralpisalò ma soprattutto della Sampdoria. Quest’ultima al penultimo posto è in crisi nera dopo una sola vittoria, tre pareggi e cinque sconfitte, la maggior parte in casa.

L’esultanza di Iemmello del Catanzaro dopo il super gol vittoria contro il Sudtirol – Fonte gianlucadimarzio.com

Quelle che ne hanno 8. Guida il gruppo sicuramente il Palermo. I rosanero sono ad un punto dal Parma capolista e con una gara in meno sono potenzialmente primi. Grande inizio per Corini e i suoi. Altra sorpresa di inizio torneo è il Como di Moreno Longo che si trova in piena zona playoff e recuperando la partita che gli manca potrebbe issarsi ancora più su. Modena e Sudtirol sono partiti forte e ora sono in leggero calo ma pronte a farsi notare come sempre. Il Pisa di Aquilani ancora in cerca di identità mentre tra le grandi delusioni ecco un’altra compagine che l’anno scorso era in A. Si tratta dello Spezia di Alvini che con soli 6 punti galleggia nei bassifondi in attesa di una striscia importante.

Quelle che ne hanno 6. Parliamo ovviamente di Brescia e Lecco, quelle che hanno saltato le prime tre giornate a causa delle sentenze per i ripescaggi. Rondinelle partite forte e ancora imbattute nelle gare disputate. Due vittorie e quattro pareggi per Gastaldello. Tutto da dimenticare per il Lecco che si trova all’ultimo posto con un solo punto e cinque sconfitte sul groppone. Esonerato Foschi si cerca la guida che possa tirare su la neopromossa.

Glauco Dusso

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.