Home News Il Milan si aggiudica lo scontro Champions: 1-0 alla Lazio. Analisi e...

Il Milan si aggiudica lo scontro Champions: 1-0 alla Lazio. Analisi e pagelle

1

Decide un calcio di rigore trasformato da Kessie al 78′

Il Milan batte la Lazio allo stadio Giuseppe Meazza per 1-0 al termine di un incontro all’insegna dell’equilibrio.

Primo tempo piuttosto bilanciato con occasioni su entrambi i fronti. Dopo pochi minuti Immobile colpisce a botta sicura, ma Reina si distende e devia in corner. Ci provano ancora gli uomini di Simone Inzaghi con un tiro da fuori di Luis Alberto, poi il Milan risponde in maniera piuttosto pericolosa con Suso, Piatek e Calhanoglu.

Sul finire di frazione si fa rivedere la Lazio: Luis Alberto verticalizza per Immobile che di sinistro colpisce il palo esterno. Si tratta dell’ottavo centro stagionale per l’attaccante partenopeo, primatista di questa Serie A.

Nella ripresa dopo una buona chance per Romulo, il Milan alza il ritmo e tiene gli ospiti nella loro metà campo. Le emozioni arrivano però nel finale: Rocchi assegna un calcio di rigore ai rossoneri per fallo di mano di Acerbi, per poi revocarlo dopo il var review.

Pochi minuti dopo non ha dubbi e lo assegna per davvero per un contatto tra Musacchio e Durmisi. Kessie dal dischetto spiazza Strakosha e fa esplodere San Siro.

La Lazio prova a reagire e nei minuti di recupero protesta per un tocco in area di Rodriguez su Milinkovic. Il risultato però non cambia e per gli uomini di Gattuso sono tre punti pesantissimi.

Ora la strada per il quarto posto è in discesa, considerando anche il calendario. Per la Lazio è notte fonda. Pagata a caro prezzo un’ingenuità di Durmisi. Le prossime giornate saranno importanti per mantenere quanto meno un posto per la prossima Europa League.

Dichiarazioni Gattuso

La Lazio è difficile da affrontare. Avevamo il dovere di fare una prestazione gagliarda, dobbiamo fare i complimenti alla squadra che nonostante la giovane età sta dando tutto”.

Dichiarazioni Tare

“Questa è la storia di una morte annunciata, quello temuto prima della partita è successo. Ci dispiace uscire sconfitti dopo una partita giocata alla grande soprattutto nel primo tempo. Meritavamo di deciderla sul campo e non tramite gli episodi”.

Pagelle Milan

Reina 6,5: Un paio di parate importanti, che tengono a galla il Milan.

Calabria 6: Fa il suo dovere, soprattutto in fase di spinta.

Musacchio 6,5: Si procura il calcio di rigore che regala la vittoria ai rossoneri.

Romagnoli 6,5: Gara di grande attenzione. Esce nella ripresa per problemi fisici.

Rodriguez 5,5: Rischia di compromettere la partita nel finale. Per sua fortuna Rocchi non la pensa così.

Kessie 6,5: Normale amministrazione fino al rigore, che realizza con grande freddezza.

Bakayoko 6: Garantisce un buon filtro in mezzo al campo.

Calhanoglu 6,5: Quando vede i biancocelesti si accende. Dai suoi piedi partono i maggiori pericoli.

Suso 6: Per poco non ritrova il goal. Strakosha glielo nega in maniera prodigiosa.

Piatek 6,5: Nonostante sia l’osservato speciale riesce comunque a farsi largo, andando vicino al goal in un paio di occasioni.

Borini 6: Doveva fare una gara di sacrificio e l’ha fatta piena, chiudendo addirittura da terzino.

Dal 67′ Laxalt 6: Aiuta la squadra a sbrogliare un po’ di situazioni difensive.

Dal 68′ Zapata 6: È un difensore, ma la migliore giocata la fa in avanti, quando manda in porta Piatek.

Dall’83’ Cutrone s.v

Gattuso 6: Il suo Milan fa una partita di personalità. Alla fine però la spunta grazie ad un episodio.

Pagelle Lazio

Strakosha 6,5: Una sola parata su Suso, ma di rara bellezza.

Luiz Felipe 6: Ogni tanto si lascia andare a qualche leggerezza, ma nel complesso se la cava bene.

Acerbi 6: Ci mette l’anima e dopo aver ben difeso per 90′, nel recupero prova a dare manforte a centrocampo.

Bastos 6: Sul centrosinistra sembra essere maggiormente a suo agio.

Romulo 6: Rispetto a Marusic è più costante. Crea diversi pericoli sulla fascia.

Milinkovic Savic 6,5: Il suo strapotere fisico si nota nei duelli a centrocampo.

Lucas Leiva 6: Alterna cose positive a dei piccoli errori. D’altronde è umano anche lui.

Luis Alberto 6: Si accende a tratti. Molto bene nel primo tempo, quasi evanescente nei secondi 45′.

Lulic 5,5: Regge finchè può, poi è costretto al cambio. Probabile che con l’Udinese tiri un po’ il fiato.

Correa 6: Primo tempo di grande vivacità. È costretto ad uscire a inizio secondo tempo per il riacutizzarsi di un infortunio.

Immobile 6: Continua la sua saga di pali colpiti. Cala d’intensità nel finale dopo aver ben figurato.

Dal 48′ Caicedo 6: Fa salire la squadra e si impegna nei duelli di fisico.

Dal 74′ Durmisi 5: Commette un’ingenuità decisiva ai fini del risultato.

Dall’81’ Parolo s.v

Simone Inzaghi 5,5: Alla Lazio continua a mancare il cinismo e anche un po’ di fortuna in alcuni frangenti.

Antonio Pilato

Fonte immagine: reggiotv.it

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.