Home News Il calcio italiano ricorda Gigi Radice scomparso dopo una lunga malattia

Il calcio italiano ricorda Gigi Radice scomparso dopo una lunga malattia

0

Il tecnico soffriva d’Alzheimer e si è spento a Monza all’età di 83 anni. Indimenticabile la vittoria dello Scudetto con il Torino nella stagione 75/76

Il mondo del calcio è in lutto per la perdita di Gigi Radice. L’ex giocatore e tecnico si è spento a Monza dopo aver combattuto per anni contro l’Alzheimer che lo ha fortemente debilitato negli ultimi tempi. La carriera di Radice è principalmente rappresentata dai colori del Milan da giocatore e da allenatore del Torino. In rossonero ha vinto tre scudetti (56/57, 58/59 e 61/62) e la prima Coppa dei Campioni conquistata da una squadra italiana nella stagione 1962/1963.

Da tecnico ha riportato lo scudetto a Torino dopo le imprese della squadra leggendaria di Superga. I gemelli del gol Graziani e Pulici, Zaccarelli con Pecci, Santin e Salvadori sono i principali protagonisti di quello che è ad oggi l’ultimo tricolore granata.

Ha vestito anche le maglie di Triestina e Padova; termina la carriera da giocatore per via di un grave infortunio. Da Monza a 31 anni inizia la sua lunga carriera di allenatore che lo ha portato in 30 anni a sedere sulle migliori panchine di A: Fiorentina, Cagliari, Milan, Inter, Roma solo per citarne alcune. Lo Scudetto con il Torino resterà il suo unico successo oltre a un campionato di Serie C con il Monza all’esordio assoluto in panchina.

Tutte le sue ex squadre si sono unite nel ricordo di un grande uomo oltre che di un grande allenatore. I messaggi di cordoglio sono arrivati anche da molti avversari, per salutare un personaggio che ha lasciato un segno profondo nel calcio italiano.

(fonte foto: repubblica.it)

Valerio Cucci

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.