Home News Il Cagliari vince il “derby rossoblù”: Bologna rimontato e sconfitto 3-2

Il Cagliari vince il “derby rossoblù”: Bologna rimontato e sconfitto 3-2

1

I sardi ottengono l’intera posta in palio grazie alla doppietta di Joao Pedro (48′ e 83′) e al delizioso pallonetto di Simeone (72′). Gli emiliani dilapidano il vantaggio di Santander (21′); indolore l’autorete confezionata da Faragò e Olsen nel recupero (91′)

Le scelte dei tecnici 

Cagliari (4-3-1-2): Olsen; Faragò, Pisacane, Klavan, Pellegrini; Nandez (65’ Castro), Cigarini (71’ Oliva), Rog; Nainggolan (81’ Ionita); Joao Pedro, Simeone. All.: Maran. 

Nainggolan, in virtù dell’assenza di Ceppitelli, indosserà la fascia di capitano. 

Bologna (4-2-3-1): Skorupski; Mbaye, Bani, Denswil, Krejci; Dzemaili, Schouten; Orsolini (69’ Skov Olsen), Soriano (80′ Svanberg), Sansone; Santander (60′ Palacio). All: Mihajlovic 

Dzemaili e Schouten vincono il ballottaggio ai danni di Poli e Svanberg. 

Direttore di gara: Juan Luca Sacchi 

Lo sai che?  

Il Cagliari ha ottenuto 12 successi, 13 pareggi e incassato 3 sconfitte nei 28 precedenti casalinghi di Serie A contro i felsinei. Risale al 2013 l’ultima vittoria in terra sarda della compagine del presidente Saputo (3-0): si disputò anche in quel caso nel turno infrasettimanale della decima giornata, la sera di mercoledì 30 ottobre. 

Nainggolan contro gli emiliani ha realizzato la sua prima rete in campionato (31 ottobre 2010). Palacio ha segnato due reti nelle ultime tre gare, entrambe al Dall’Ara; nelle precedenti 34 disputate nello stadio emiliano era sempre rimasto a secco.  

L’arbitro Sacchi non ha mai diretto nessuna delle due compagini nel massimo torneo.

Sintesi dell’incontro 

Il caparbio avvio del Cagliari viene vanificato dall’imprecisione degli attaccanti. Il Bologna al 19’ fa capolino nell’area avversaria con una conclusione di Orsolini che scalda i guantoni di Olsen. È il preludio al vantaggio emiliano: al 21’ Santander mette a referto un rigore concesso da Sacchi per uno sgambetto di Joao Pedro ai danni di Soriano. Nei minuti successivi i sardi sfiorano il pari in numerose occasioni: al 26’ il colpo di testa di Simeone termina di poco a lato; medesima sorte, al 33’, per il tiro di Joao Pedro. Al 35’ Skorupski -sugli sviluppi di un corner- si scontra con Rog e lascia la porta sguarnita ma Faragò non riesce ad inquadrare lo specchio e grazia l’estremo difensore polacco.   

Nella ripresa, dopo appena tre giri di lancette, Joao Pedro fa gioire i tifosi di casa: il brasiliano è abile a controllare e girare in porta un tiro cross dalla sinistra di Pellegrini rimpallato da un difensore avversario. Decisiva la deviazione di Bani. Al 56’ Klavan interrompe provvidenzialmente il contropiede dei rossoblù emiliani con una scivolata chirurgica. Al 72’ i ragazzi di Maran completano la rimonta con Simeone che con un delizioso pallonetto capitalizza il lancio lungo di Nainggolan. Al 78’ Skorupski si supera sul missile terra aria del belga ex Inter ma all’83′ si deve inchinare al sinistro di Joao Pedro: il classe ‘92 raccoglie al limite dell’area la sfera (allontanata da Denswil) e sigla la terza rete, viziata anche in questo caso da una deviazione di Bani. L’undici di Mihajlović non demorde e al 91’ accorcia le distanza grazie all’autorete di Faragò che, in scivolata, fa carambolare il pallone su Olsen. È l’ultima emozione alla Sardegna Arena: l’incontro termina 3-2.

Dopo il triplice fischio 

Gara vibrante a Cagliari. I padroni di casa -all’ottavo risultato utile consecutivo- vincono meritatamente e salgono al quinto posto (18 punti), condiviso con Lazio e Napoli. Il Bologna nel primo tempo ha capitalizzato una delle rare occasioni concesse dagli avversari ma nel complesso è apparso troppo “manovriero” e poco concreto. Joao Pedro si è fatto perdonare l’ingenuo rigore concesso agli avversari; Bani mette lo zampino su tutte le marcature dei sardi. Quattro in pagella per il difensore 25enne.

Paolo A.G. Pinna

Fonte foto: Gettyimages

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.