Home News Icardi sbaglia, Santander no. Il Bologna batte l’Inter 1-0 – Analisi e...

Icardi sbaglia, Santander no. Il Bologna batte l’Inter 1-0 – Analisi e pagelle

0
Inter-Bologna 0-1, decide Santander

Debutto da urlo per Mihajlovic, nerazzurri sempre più in crisi

Spalletti cercava risposte dalla sua Inter dopo l’eliminazione in Coppa Italia, ha invece trovato un’altra serata da incubo contro il Bologna di Sinisa Mihajlovic.

Non passa neanche un minuto e Poli (Bologna) mette Icardi nelle condizioni di rompere il digiuno in A che dura da metà dicembre. Il capitano nerazzurro però si fa prendere dalla frenesia e spreca tutto. Scampato il pericolo la squadra di Mihajlovic si riorganizza e con Orsolini (sinistro secco dai 20 metri) scalda i guantoni di Handanovic. Non è un fuoco di paglia perché i felsinei continuano a rendersi pericolosi, un’azione manovrata porta al tiro Santander ma è ancora pronto il portierone sloveno. Al 33′ però l’attaccante paraguaiano trova il meritato sigillo personale, colpo di testa in anticipo su de Vrij e Bologna avanti 1-0. L’Inter accusa il colpo e manifesta i soliti limiti nel cucire gioco. Quando imbastisce una buona azione (scambio Perisic-Dalbert con quest’ultimo che va al cross) ci si mette l’imprecisione di Vecino, che calcia alto dal cuore dell’area bolognese. Prima dell’intervallo Icardi ha modo di cestinare un’altra chance, chiuso nella morsa di Mbaye e Skorupski. Il parziale di Inter-Bologna è quindi 0-1.

Fischi per i nerazzurri all’uscita dagli spogliatoi, lì dove resta Candreva sostituito da Lautaro Martinez. Il primo squillo della ripresa è nerazzurro, bella la volèe di Nainggolan su cui però Skorupski è in traiettoria e blocca. Fatica il Bologna ad uscire dalla sua metà campo, l’Inter insiste e crea due grosse palle gol con Lautaro Martinez e Icardi: impreciso il primo, sfortunato il secondo che trova sulla sua strada un Danilo in versione Superman. Spalletti non ha molti jolly in panchina e si affida a una terza punta anomala, Ranocchia. Professione difensore. Che però veste bene i panni da punta, girando al volo di sinistro un cross di Dalbert ma lo Skorupski di oggi è insuperabile. Il copione non cambia fino ai minuti di recupero, l’Inter ci prova al 95′ con una combinazione Icardi-Lautaro ma non è serata. Inter-Bologna finisce 0-1 tra i fischi di San Siro e lo sguardo attonito di Spalletti che deve incassare un’altra pesante delusione dopo il flop in Coppa Italia.

Solita, confusionaria Inter, condannata dai propri difetti prima ancora che da un ottimo Bologna. Il digiuno di Icardi continua e la Beneamata ne risente: ancora niente gol in Serie A nelle 3 gare del 2019.

Giù il cappello davanti al debutto di Mihajlovic a Bologna, il serbo se l’è giocata con coraggio (specie nel primo tempo) e ha regalato ai suoi una vittoria che mancava in A dal 30 settembre.

LE PAGELLE DELL’INTER

HANDANOVIC 6.5 Ancora una volta tra i migliori dei suoi, non è una buona notizia

DALBERT 6.5 Diverse buone iniziative condite da cross che i compagni non tramutano in gol

DE VRIJ 5 Santander gli fa capire perché lo chiamano “El Ropero”, ovvero l’armadio. Impossibile spostarlo e sul gol partita l’olandese perde il confronto

SKRINIAR 6.5 Baluardo anche nelle giornate più grigie, come quella di oggi

CEDRIC SOARES 5.5 Ha gamba e ci mette tutto quello che ha, anche se deve limare alcuni dettagli. Necessita di tempo. Per sua sfortuna l’Inter non sembra averne molto DAL 78′ RANOCCHIA 6 Neanche si avvicina alla sua area di competenza, si sistema al centro dell’attacco interista e per poco non trova il pareggio

BROZOVIC 5.5 Non demerita nel primo tempo dove è tra i più lucidi, nella ripresa cala e fa correre ai suoi qualche rischio indesiderato

VECINO 5 Non incide con i suoi inserimenti e risulta ampiamente insufficiente

NAINGGOLAN 5.5 Un bel tiro al volo e qualche buona giocata ma non è ancora il Ninja che San Siro vorrebbe celebrare come suo eroe DAL 68′ JOAO MARIO Non migliora la situazione, anzi, entra malissimo in partita

CANDREVA 5 Altra chance non sfruttata per l’ex laziale, Spalletti lo toglie al riposo per dare peso all’attacco DAL 46′ LAUTARO MARTINEZ 5 Un gol sbagliato di testa e un destro impreciso nel recupero. Ci mette garra ma serviva altro: i suoi gol

PERISIC 5.5 Il colpo gli resta sempre in canna, Ivan non è ancora terribile. Tornerà ad esserlo?

ICARDI 4.5 Grave l’errore commesso a freddo, poi concede anche il bis e quando sembra fatta c’è la schiena di un difensore a stopparlo. Serataccia, anzi, periodaccio

SPALLETTI 4.5 La sua squadra fatica a costruire gioco, è un dato di fatto. Il dubbio che l’Inter lo segua a questo punto è più che lecito

LE DICHIARAZIONI DI SPALLETTI

Credo che i miei giocatori mi seguano ancora, il problema è che tutto diventa più difficile se non hai un carattere forte e non ce la fai a reagire. I fischi? Nessun effetto, come gli applausi. Ho messo Ranocchia perché è bravo nel gioco aereo, non riuscivamo ad aggirare la difesa perciò abbiamo provato a giocare direttamente nella loro area.

Fonte foto: goal.com

Federico Vitaletti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.