Home News I dubbi di DiFra in vista del Porto

I dubbi di DiFra in vista del Porto

0
CONDIVIDI

Per la Roma si avvicina l’appuntamento degli ottavi di finale di Champions League. Il tecnico deve sciogliere gli ultimi dubbi

La vittoria sul Chievo ha restituito morale. Ha ridato quella consapevolezza di squadra che nell’ultima settimana si era affievolita. Il modo migliore per prepararsi ad una delle gare, fin qui, più importanti della stagione: quella degli ottavi di Champions League contro il Porto.

Il ricordo dei preliminari di due anni fa è ancora vivo negli occhi dei tifosi giallorossi, che martedì sera tappezzeranno l’Olimpico in 50mila. L’urna è stata senza dubbio benevola, ma sottovalutare i lusitani sarebbe un errore madornale, nonostante le assenze che hanno colpito la squadra di Conceiçao. Senza Corona e Marega, i portoghesi baderanno a non prenderle, per poi giocarsi il tutto per tutto nel ritorno.

Lo sa bene Eusebio Di Francesco, pronto a preparare una gara all’assalto. Anche il tecnico romanista, però, deve sciogliere parecchi dubbi, soprattutto legati ad alcuni infortunati. Non ci sarà ad esempio Olsen, ancora alle prese con un guaio muscolare. Come contro il Chievo toccherà a Mirante, che ha dimostrato buona reattività. A 36 anni suonati, è giunta l’occasione della vita per l’ex portiere di Bologna e Parma, all’esordio in Champions. Una chance che non vorrà farsi sfuggire. Così come Marcano, che con Manolas in dubbio, si candida per una maglia da titolare. Lo spagnolo, ex del match, vuole confermare la buona prestazione del Bentegodi, anche se Di Francesco, fino all’ultimo, farà di tutto per recuperare il greco.

Dubbi anche in mezzo al campo. De Rossi, nel dopo Verona, ha accusato ancora un leggero fastidio al ginocchio. Nulla di grave, ma le sue condizioni vanno monitorate. In caso è pronto Nzonzi, che affiancherà Cristante e Pellegrini, quasi sicuri di un ruolo da mezz’ala. Previste novità in attacco. Ai box anche Schick, con il peso del reparto offensivo che graverà ancora una volta sulle larghe spalle di Edin Dzeko, 5 gol nella competizione. A completare il tridente El Shaarawy e Zaniolo. Proprio il classe ’99 sarà l’ago della bilancia. Difficilmente DI Francesco lo lascerà riposare. Servirà tutta la sua voglia contro i Dragoni. In ballo ci sono 15 milioni, ma soprattutto i quarti di finale.

Federico Leoni

fonte foto: giallorossi.net

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.