Home News Grandi piazze, equilibrio e nostalgia: iniziata una delle serie B più incerte...

Grandi piazze, equilibrio e nostalgia: iniziata una delle serie B più incerte degli ultimi anni

Fonte palermo.repubblica.it
   Tempo di lettura 4 minuti

Lo scorso weekend il pallone ha cominciato a rotolare sui campi cadetti e analizzando le venti squadre impegnate sarà difficile fare previsioni sull’andamento del torneo

Partiti. Il mondiale invernale in Qatar affretta le cose e quindi i campionati europei hanno già aperto i battenti. Tra questi, ovviamente, anche la serie B che quest’anno promette davvero tanto. La presenza di grandi piazze e compagini abituate forse più alla massima serie fa del torneo attuale uno dei più incerti degli ultimi tempi.

A rendere ancora tutto più pepato è il solito valzer delle panchine che prima dell’inizio delle ostilità ha visto saltare già due tecnici. Palermo e Sudtirol hanno salutato rispettivamente Silvio Baldini, dimissionario, e Lamberto Zauli, quest’ultimo allontanato dalla società. In Sicilia è tornato un volto noto all’ambiente rosanero, Eugenio Corini. Per quanto riguarda la cenerentola del campionato cadetto ancora non è stato deciso il nome del nuovo mister, al momento la panchina è stata affidata a Leandro Greco, vice di Javorcic lo scorso anno. Il giovane mister ha guidato la squadra nello sfortunato debutto di domenica sera a Brescia dove il Sudtirol ha bagnato il suo esordio in serie B con una sconfitta per 2-0. Fatto sta che la prima compagine a rappresentare il Trentino Alto Adige in B è ancora senza allenatore ufficiale.

Tra retrocessioni dalla A e promozioni dalla C il torneo cadetto racchiude un certo calcio nostalgico. Oltre al già citato Palermo sono tornati in B anche il Modena ma soprattutto il Bari, tre squadre con un trascorso nel calcio dei grandi, siciliani e pugliesi anche importante. Le tre neopromosse hanno cominciato rispettivamente con una vittoria, un pareggio e una sconfitta. Rosanero che iniziano il loro cammino con un successo ottenuto sul Perugia (2-0) al Barbera. Cade, invece, il Modena che perde di misura in casa con il Frosinone. Compagine modenese che forse aveva ancora la pancia piena dopo l’impresa in Coppa Italia contro il Sassuolo valsa i sedicesimi di finale. Impatta, infine, il Bari a Parma, in una sfida divertente dal sapore di A, 2-2 il risultato finale.

Le retrocesse dalla massima serie, dal canto loro, hanno impreziosito ancora di più l’attuale cadetteria. Genoa, Cagliari e Venezia aumentano lo spessore dei giochi e nella prima giornata c’è già stato un incrocio importante. Genoa e Venezia, infatti, si sono subito sfidate all’esordio con il successo del Grifone in laguna per 2-1. Il Cagliari, invece, si deve ancora togliere il torpore di dosso dal campionato scorso. Il nuovo corso con Liverani in panchina comincia con un pareggio in quel di Como, un punto agguantato ben oltre il novantesimo grazie alla perla di Gaston Pereiro che fissa il risultato sull’1-1. Padroni di casa che ancora non schierano il fiore all’occhiello di tutto il mercato di B, quel Cesc Fabregas che ha fatto impazzire tutti i tifosi comaschi.

Altri interessanti spunti si annidano nelle restanti gare del primo turno. Calabresi on fire all’esordio. Inizia col botto la nuova avventura di Pippo Inzaghi sulla panca della Reggina. Gli amaranto fanno un sol boccone della Spal in quel di Ferrara con un 3-1 senza repliche. Il Cosenza non finisce di stupire anche all’alba di questa nuova stagione. Un gol di Larrivey tramortisce il Benevento e il Vigorito è espugnato. Il Pisa, quest’anno affidato a Maran e che ha sfiorato la serie A nella finale playoff, comincia con una caduta rovinosa. In quel di Cittadella finisce 4-3 per i padroni di casa il primo match stagionale. Infine bene il nuovo Ascoli di Bucchi che batte 2-1 la Ternana di Cristiano Lucarelli.

Insomma le premesse ci sono tutte, sarà una serie B tutta da vivere.

Glauco Dusso

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.