Home News Gomez e Zapata trascinano l’Atalanta, Lecce battuto 3-1

Gomez e Zapata trascinano l’Atalanta, Lecce battuto 3-1

0

A segno anche Gosens nella ripresa, i bergamaschi si confermano terzi in classifica

In Italia l’Atalanta è più bella che mai. Dopo la seconda sconfitta su due partite di Champions la Dea si riscatta alla grande e torna a vincere battendo 3-1 in casa il Lecce. Sugli scudi Gomez e Zapata, che mettono in ghiaccio il match nel primo tempo, chiuso poi da Gosens nella ripresa. Inutile invece la rete di Lucioni nel finale. Vediamo nel dettaglio la cronaca del match.

L’Atalanta parte subito forte, con Zapata che da buona posizione spara alto un bell’assist di Gomez. La Dea insiste, ma Gabriel prima salva su Ilicic e poi su una bella conclusione da fuori ancora di Gomez. Il dominio dei bergamaschi però è evidente e paga al minuto 35: Gosens ruba palla alla difesa del Lecce e serve Zapata, il colombiano stoppa bene e trafigge Gabriel siglando l’1-0. Incassato il colpo gli ospiti reagiscono, ma Gollini compie un miracolo sulla girata di La Mantia negando la gioia del gol ai pugliesi, che poco dopo subiscono anche il secondo gol. Questa volta va a segno Gomez, servito da Zapata dopo uno splendido 1-2 del colombiano con Gosens. E’ l’ultima occasione della prima frazione, che si conclude con l’Atalanta in doppio vantaggio.

Nella ripresa l’Atalanta fa di tutto per chiudere il match il prima possibile e all’11’ ci riesce, quando Gosens va in gol dopo una bella combinazione con Ilicic. E’ la rete del 3-0, quella che di fatto scrive la parola fine sull’incontro. Nell’ultima mezz’ora Gabriel fa un altro paio di miracoli, su Muriel e su Ilicic in particolare, mentre il Lecce accorcia le distanze con Lucioni, ma non riesce nemmeno a progettare un abbozzo di rimonta. L’Atalanta gestisce il finale di partita con calma e porta a casa la terza vittoria consecutiva. In attesa del posticipo tra Inter e Juventus la Dea è seconda a pari merito con i bianconeri. Sognare ora non costa nulla, soprattutto se serve a dimenticare le delusioni delle notti di Champions.

Luca Missori

(Fonte immagine: Gazzetta.it)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.