Home News Gol, rimonte ed emozioni, Fiorentina Sampdoria finisce 3-3

Gol, rimonte ed emozioni, Fiorentina Sampdoria finisce 3-3

0

Girandola di colpi di scena al Franchi, doppiette per Muriel e Quagliarella, Pezzella salva nel finale la Viola

Senza dubbio una delle più belle partite di questo campionato. Fiorentina e Sampdoria si rimontano a vicenda, dando vita ad un match imprevedibile e spettacolare dal primo all’ultimo minuto. Bravi i blucerchiati a riacciuffare per due volte lo svantaggio, bravi i padroni di casa a non mollare e a trovare il pareggio allo scadere. Esordio da urlo per Muriel da un lato, decima partita di fila a segno per Quagliarella dall’altro. Vediamo nel dettaglio la cronaca del match.

La Fiorentina parte con Muriel titolare e con Benassi e Mirallas in panchina. La prima occasione è per Edmilson Fernandes, che all’8′ spara un bel destro dal limite dell’area. Fuori di poco. Nei minuti successivi altre due ghiotte occasioni per i toscani: prima Chiesa calcia a lato da buona posizione, poi Simeone spreca sotto porta un ottimo assist sempre di Chiesa. La Samp fatica ad uscire dalla propria metà campo e rischia al minuto 27 di subire da Muriel il più classico dei gol dell’ex. Il colombiano però calcia alto. Il gol è nell’aria e arriva dopo un’occasione sciupata da Ramirez: Muriel parte da metà campo, salta tre giocatori e di sinistro infila Audero per lo splendido gol dell’1-0. Gli uomini di Giampaolo, incassato lo schiaffo, reagiscono bene e complice l’ingenua espulsione per doppia ammonizione di Fernandes trovano il pari prima della fine del primo tempo. Lo sigla Ramirez, con una splendida punizione a giro sotto il sette. Proteste viola per il fallo di Veretout da cui la punizione è scaturita. La prima frazione si chiude 1-1.

Nel secondo tempo tanti errori da parte delle difese, ma anche tanto cinismo da parte degli attaccanti di entrambe le formazioni. Al 25′ della ripresa è ancora Muriel a riportare in vantaggio la Fiorentina con un’altra cavalcata conclusa con un preciso destro da fuori area. E’ 2-1. La Samp però non ci sta e viene trascinata anche in questa occasione dal suo miglior giocatore: Fabio Quagliarella. L’attaccante doriano prima realizza con freddezza un rigore giustamente concesso dall’arbitro per fallo di mano di Vitor Hugo, poi all’85’ sorprende sia Milenkovic che Pezzella e con un bel destro in diagonale trafigge Lafont. Nei minuti successivi gli ospiti, in vantaggio di un gol e di un uomo, sembrano in controllo del match, ma si fanno beffare a tempo praticamente scaduto da Pezzella, che si riscatta dall’errore precedente ed insacca di testa la rete del 3-3. Bellissima l’esultanza del difensore argentino, che bacia la fascia di capitano che fu di Davide Astori. E’ l’ultima emozione di un match al cardiopalma, che lascia buone indicazioni e rimpianti in egual misura ad entrambe le squadre. Alla fine risultato giusto.

Luca Missori

(Fonte immagine: Gettyimages)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.