Home News Gol, assist e sorrisi: è tornato Darwin Nunez

Gol, assist e sorrisi: è tornato Darwin Nunez

   Tempo di lettura 2 minuti

Il centravanti uruguaiano, dopo una prima stagione con più ombre che luci, è già arrivato in doppia cifra di gol ed assist considerando tutte le competizioni e sta trascinando il Liverpool ora primo in Premier League 

La fretta nel dispensare giudizi tagliati con l’accetta unita alle aspettative generate dal calciomercato spesso non consentono di percepire il vero valore di un calciatore. Arrivato in Premier League insieme a Haaland e pagato circa 85 milioni di euro, tutti si aspettavano un rendimento diverso da parte di Darwin Nunez nella scorsa stagione. Invece, complice l’annata difficile del Liverpool, l’uruguaiano ha deluso, mentre il suo rivale norvegese conquistava il triplete segnando un gol a partita. 

Se da un lato Haaland sembra attualmente di un’altra categoria rispetto alla concorrenza, ciò non significa che Nunez sia da bollare definitivamente come flop. Questa prima metà di stagione sta dimostrando infatti che troppi giudizi netti dati lo scorso anno sul centravanti uruguaiano erano forse un po’ troppo affrettati. Partiamo dai numeri: considerando tutte le competizioni, Nunez è già in doppia cifra di gol e assist e siamo solo a fine gennaio. Già ora ha migliorato il rendimento di tutta la scorsa stagione. 

Al di fuori delle statistiche però c’è molto altro: c’è un giocatore che, nato come bomber da area di rigore, sta imparando a spaziare per tutto il fronte offensivo del Liverpool. Non è raro che, partendo dal centro, Nunez occupi le fasce per giocare con più calma il pallone e favorire gli inserimenti dei compagni. Un calciatore che prima gioca per la squadra e poi segna per la squadra, che non sembra più avulso dal contesto tattico dei Reds, fatto di furiose verticalizzazioni e pressing alto di grande intensità.

Klopp ora se lo gode, Darwin è perfettamente integrato nell’attacco del Liverpool e quando tornerà Salah la sua vena realizzativa potrà unirsi a quella del fuoriclasse egiziano, al momento in vetta alla classifica dei cannonieri della Premier League insieme ad Haaland. I Reds sono primi in campionato, agli ottavi di Europa League, ai sedicesimi di Fa Cup e in semifinale di Coppa di Lega. L’obiettivo è andare fino in fondo in tutte queste competizioni. Il triplete sfiorato nel 2022 sarebbe un traguardo storico e al momento sembra difficilissimo da raggiungere. Per riuscirci quest’anno il Liverpool però ha un’arma in più. 

Luca Missori

(Fonte immagine: Transfermarkt.com)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.