Home News Giulini manda l’Inter sulla Barella, intanto dopo Godin e Lazaro ecco Sensi

Giulini manda l’Inter sulla Barella, intanto dopo Godin e Lazaro ecco Sensi

3
Fonte corriere.it

Luglio ha dato il via al mercato dei nerazzurri che dopo aver sistemato le plusvalenze possono ufficializzare i colpi in entrata, rimangono i rebus per il centrocampista del Cagliari e l’attacco

Non si può mai stare tranquilli in casa Inter. Nella giornata che dà il benvenuto a Diego Godìn e Valentino Lazaro ecco irrompere il presidente del Cagliari che a gamba tesa spaventa il mondo interista. Giulini racconta che non sente l’Inter da venti giorni riguardo Nicolò Barella e allora la dirigenza sarda ha chiuso con la Roma che ha addirittura superato l’offerta nerazzurra. La palla ora passa al centrocampista della nazionale che da tempo, però, aveva già sposato la causa di Antonio Conte. Nessuna risposta da Milano e si attendono sviluppi sulla questione.

Si diceva delle ufficialità. Ieri primo luglio, via ufficiale al calciomercato, è stato il giorno delle prime ufficialità nella Beneamata. La mattina ha l’oro in bocca e allora ecco il video emozionale che introduce il nuovo pilastro difensivo, Diego Godìn. L’esperto uruguagio andrà a formare con Skriniar e de Vrij la linea a tre di Conte, un terzetto che sulla carta sembra essere tra i migliori d’Europa. Nel pomeriggio, invece, dopo le visite mediche ecco Valentino Lazaro, forse l’oggetto più misterioso. Esterno destro a tutta fascia arriva dall’Hertha Berlino dove nell’ultima stagione si è messo in luce con 3 gol e 7 assist nei 31 match disputati. Austriaco, ha iniziato a esser presente con continuità anche nella sua nazionale.

Non c’è due senza tre. Oggi dovrebbe essere il turno di Stefano Sensi, già avvistato a Milano e pronto per essere annunciato dal sito ufficiale nerazzurro. Il centrocampista tascabile arriva in prestito oneroso dal Sassuolo più il cartellino di Marco Sala, protagonista di molti successi con la Primavera. Sensi è pronto a diventare una delle pedine fondamentali del centrocampo nerazzurro, con la benedizione dell’ormai suo ex mister, De Zerbi che ne ha elogiato le caratteristiche. Toccherà ad Antonio Conte, tra meno di una settimana a Lugano, testare il prossimo numero dodici nerazzurro.

Continua, invece, il rebus in attacco. Edin Dzeko, dato ormai per fatto il mese scorso, sembra essere sempre più lontano da Milano. I rapporti con la Roma si sono raffreddati e l’Inter non ha intenzione di spendere più di quanto ha offerto. Nel frattempo la pista Lukaku sta entrando nel vivo con tutti i protagonisti a lavoro per vedere se ci sono i margini per concludere la trattativa con lo United. Il giocatore ha già espresso l’assoluto gradimento sia per la destinazione che per il nuovo mister.

Infine arriva la grana Icardi. Il giocatore non ne vuole sapere di andare via. La società è stata chiara ma il ritiro è terribilmente vicino e si fa sempre più probabile la presenza dell’argentino a Lugano. La Juve attende sullo sfondo ma al momento tutto sembra congelato. Per non farsi mancare niente ecco le voci dalla Spagna. Il Barcellona vorrebbe pagare la clausola rescissoria per Lautaro Martinez, qui si rimane ovviamente ancora sulle chiacchiere da bar. Sarà un’estate caldissima, con buona pace dei tifosi nerazzurri.

Glauco Dusso

3 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.