Home News Frosinone corsaro a Genova. Contro la Samp successo per 0-1

Frosinone corsaro a Genova. Contro la Samp successo per 0-1

0
CONDIVIDI

I ciociari espugnano Marassi e dimostrano di essere più vivi che mai. Il goal della vittoria porta la firma di Ciofani

La Samp per puntare all’Europa, il Frosinone per credere alla salvezza.

Questo il match di Genova della ventitreesima giornata di A che mette di fronte il frizzante undici di Giampaolo e i ciociari formato “Die Hard” guidati da Marco Baroni.

I padroni di casa si presentano con un 4-4-2 che ha come terminali offensivi Gabbiadini e Quagliarella, gli ospiti con un affidabile 3-5-2. Le speranze in attacco sono riposte nella fantasia di Ciano e nei colpi di Daniel Ciofani.

Pronti via e la Samp fa subito la voce grossa con un quarto d’ora di possesso palla ipnotico e verticalizzazioni che mettono in seria apprensione la retroguardia frusinate. Al 15’ è Ekdal a spaventare Sportiello con un colpo di testa che finisce fuori.

I doriani sembrano in pieno controllo della gara, ma al 25’ arriva la doccia fredda: prima vera iniziativa offensiva degli ospiti, cross intelligente di Goldaniga e Ciofani sigla l’inatteso vantaggio. Il Frosinone è avanti.

Reazione rabbiosa della Doria che prima con Quagliarella e poi con Linetty va vicina al pareggio, ma Sportiello è in “giornata Schmeichel” e dice di no.

Gli uomini di Giampaolo vantano quasi l’80% di possesso palla e con uno spiritato Saponara tentano di impattare entro la fine della prima frazione, ma si va all’intervallo con la Samp in svantaggio di una rete.

La ripresa ha inizio con il medesimo copione del primo tempo: i padroni di casa sviluppano un’immane mole di gioco, il Frosinone aspetta alla finestra l’occasione giusta per rifare male.

Il mister doriano butta nella mischia anche Ramirez e Defrel al posto di Saponara e Gabbiadini, ma Capuano e Salamon allestiscono un fortino che pare inespugnabile.

Al 70’ è Andersen a salire in cielo per l’incornata giusta, ma Sportiello blocca. L’estremo difensore di Desio si supera ancora su Colley all’84’ e su Praet all’88’ meritando gli applausi di un incredulo Baroni.

L’assalto blucerchiato prosegue senza sosta, ma al 97’ Marinelli decreta la fine delle ostilità. A Marassi il Frosinone batte la Samp per 0-1.

Male i padroni di casa che presumono di essere nettamente più forti degli avversari e vengono puniti dalla caparbietà ciociara. Quagliarella sembra aver concluso il magic moment e Gabbiadini è ancora troppo fragile.

Super prestazione del Frosinone che torna da Genova con tre punti d’oro e la certezza di essere una squadra viva e coraggiosa. Complimenti a Baroni.

Antonio Soriero

(Fonte dell’immagine: Getty per goal.com)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.