Home News Focus serie B – Torneo in freezer, cosa aspettarsi in caso di...

Focus serie B – Torneo in freezer, cosa aspettarsi in caso di disgelo

2
Fonte legab.it

A corrente alternata arrivano le news sulla ripresa dei campionati, adesso la situazione sembra più ottimistica, ecco cosa c’è in ballo qualora si tornasse sui campi cadetti

Le voci corrono ma quella che aspettano tutti gli appassionati di calcio è una sola. La ripresa dei tornei professionistici di calcio in Italia sta diventando l’interrogativo più grande. Le due fazioni tra chi è favorevole e chi contrario è ben evidente. Le ultime notizie che arrivano dai vertici del pallone nostrano ora pendono dalla parte del riprendere a giocare. In serie B attendono qualche segnale, la classifica è congelata ma se si dovesse tornare sui campi molti verdetti sono in ballo. Analizziamo le varie “lotte” in corso alla luce della classifica con dieci giornate da giocare più un recupero (Ascoli – Cremonese) in sospeso.

Promozione diretta. La vittoria del campionato, e di conseguenza la prima promozione diretta, è praticamente assegnata. Il Benevento di Filippo Inzaghi ha fatto il vuoto alle sue spalle con dei numeri straordinari. A seguire troviamo il Crotone che occupa momentaneamente la seconda casella che porta in serie A. I calabresi, però, hanno il fiato sul collo del Frosinone a due lunghezze di distanza. Attenzione anche a Pordenone e Spezia che potrebbero rientrare nonostante gli alti e bassi. A stretto giro in una manciata di punti, comunque, sono racchiuse anche altre squadre che in caso di clamorosi ribaltoni potrebbero inserirsi anche per la seconda posizione.

Playoff. Detto della situazione ai piani alti attualmente le posizioni valide per gli spareggi racchiudono sei squadre in sei punti. Sebbene alcune compagini possano ambire a salire direttamente alcune devono anche guardarsi le spalle. Se il campionato finisse ora giocherebbero i playoff Frosinone, Pordenone, Spezia, Cittadella, Salernitana e Chievo. A tallonare i clivensi (41 punti), però, ecco l’Empoli distante soltanto un punto, ma anche la sorpresa Virtus Entella che insegue i “mussi volanti” a tre lunghezze. Difficile possa rientrare in gioco il quartetto Pisa, Perugia, Juve Stabia (36) e Pescara (35), anche se nella pazza cadetteria tutto è possibile.

Playout e retrocessione. Al momento dello stop si è fatta critica la situazione per il Livorno. I toscani chiudono la classifica con 18 punti distanti 12 dalla prima posizione utile per giocarsi il playout; questi potrebbero diventare 14 qualora la Cremonese dovesse vincere il recupero con l’Ascoli. In caso di successo i grigiorossi inguaierebbero, oltre ai marchigiani, anche le altre due formazioni che rischiano di scendere negli inferi. Al momento sono Trapani e Cosenza, rispettivamente a 25 e 24, ad inseguire il playout. Ad ora giocherebbero lo spareggio Cremonese e Venezia, lagunari che sono a pari punti proprio con l’Ascoli, ecco che il recupero acquisisce un peso specifico rilevante. Al di sopra dei bianconeri troviamo il Pescara, già citato per quanto riguarda i playoff a dimostrazione del fatto di quanto sia corta la classifica del campionato di serie B.

Sono tante le faccende in ballo nel torneo cadetto, sarebbe bello dipanare questa matassa di numeri e calcoli. Ai vertici del pallone l’ardua sentenza.

Classifica al momento dello stop dopo 28 giornate: Benevento 69, Crotone 49, Frosinone 47, Pordenone 45, Spezia 44, Cittadella 43, Salernitana 42, Chievo 41, Empoli 40, Virtus Entella 38, Pisa, Perugia, Juve Stabia 36, Pescara 35, Ascoli*, Venezia 32, Cremonese* 30, Trapani 25, Cosenza 24, Livorno 18.

*1 partita in meno

Glauco Dusso

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.