Home News Fiorentina Verona 1-1: Cutrone riprende Faraoni

Fiorentina Verona 1-1: Cutrone riprende Faraoni

0

Viola agguantano il pari in extremis con l’ex Wolverhampton e Milan

Termina 1-1 al Franchi, tra Fiorentina e Verona, apre tutto Faraoni, pareggia i conti Cutrone al 96’esimo. Viola a 36 punti e a +7 dal Lecce terzultimo. Hellas a 44 punti e treno Europa che si allontana.

Formazioni Fiorentina Verona

Fiorentina: Dragowski; Milenkovic, Pezzella, Igor; Lirola, Pulgar, Castrovilli, Dalbert; Sottil, Kouamé, Ribery.

Verona: Silvestri; Rrahmani, Kumbulla, Gunter; Faraoni, Amrabat, Veloso, Dimarco; Pessina, Lazovic; Di Carmine.

Fiorentina Verona, Faraoni porta avanti gli ospiti

Avvio molto promettente dell’Hellas, che con personalità e qualità impone il proprio gioco al Franchi. Dopo un paio di folate di Lazovic e di Pessina, il primo vero squillo degli ospiti di trasforma in rete: minuto 18′, Faraoni scatta sul filo dell’ offside, suggerimento di Amrabat e destro al volo dell’ex Inter e Udinese. La Viola prova a reagire con Kouame, ma soprattutto con Castrovilli che al 36’esimo va vicino alla rete del pari, dopo un’ottima azione costruita da Ribéry e dallo stesso Kouame. Fuori di poco però il tiro del giovane centrocampista della Fiorentina. Nel finale ancora pericoloso però l’Hellas con Di Carmine, chiuso sul più bello dalla retroguardia viola.

Fiorentina Verona, Cutrone riagguanta tutto

La ripresa si apre con due cambi nelle file viola: fuori Ribéry e Sottil, dentro Cutrone e Chiesa. La Fiorentina accelera i giri del motore in fascia grazie all’esterno figlio d’arte e ad un Dalbert più in palla rispetto alla prima parte di gioco. Ci provano Kouame e Cutrone, ma in entrambi i casi poca precisione e buona reattività di Silvestri.

Al minuto 68′ i Viola sfiorano la rete del pari ancora con Cutrone, che su cross di Lirola non trova la sfera, dopo un’uscita a vuoto di Silvestri. La lotteria dei cambi stravolge un po’ le squadre, con gli ospiti, che, in tre tempi, mandano in campo Verre, Zaccagni, Stepinski, Adjapong ed Empereur al posto di Lazovic, Pessina, Di Carmine, Dimarco e Kumbulla. Al minuto 81′ è la volta di Vlahovic ad entrare in campo al posto di Lirola, rendendo la Fiorentina sempre più offensiva. È la squadra di Juric, però, a sfiorare la rete del raddoppio con Stepinski, che si vede annullare un gol per fuorigioco, dopo aver battuto Dragowski.

Nel finale, doppia occasione viola prima con Castrovilli, che si mette in proprio, cercando la via del pari con una conclusione a lato; e poi al 95esimo con Cutrone che liscia clamorosamente a due passi da Silvestri la ribattuta del portiere scaligero sul tiro di Kouame. Al minuto 96′, ecco il pari in extremis della Fiorentina: Chiesa inventa e Cutrone conclude in rete battendo Silvestri.

Fiorentina che, nonostante le difficoltà, riesce a trovare un ottimo punto contro un Verona ostico. Il gol di Cutrone nel finale salva probabilmente la panchina a Iachini.

Bene ma sfortunato l’Hellas, che dopo una partita guidata sia nel punteggio che nel gioco, si fa pareggiare nel finale. Chi di rete nel finale ferisce, di rete nel finale perisce ( Inter docet)

Fonte foto: violanews.com

Sandro Caramazza

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.