Home News Fiorentina, Ribery sempre più leader. Anche fuori dal campo

Fiorentina, Ribery sempre più leader. Anche fuori dal campo

1

A Reggio Emilia contro il Sassuolo l’ex Bayern era in tribuna a scontare la prima delle tre giornate di squalifica. A lui Castrovilli ha dedicato il gol vittoria, segno di come il campione francese sia diventato il punto di riferimento dello spogliatoio

FIRENZE – C’è un Ribery dentro al campo che dribbla, segna e regala assist. Ma c’è anche un altro Ribery, quello costretto a seguire i suoi compagni viola a distanza, ma allo stesso modo determinante.

Il campione francese, squalificato per 3 giornate dopo aver spinto il guardalinee Matteo Passeri al termine di Fiorentina-Lazio, non era dunque arruolabile da Montella nella trasferta a Reggio Emilia in casa del Sassuolo. Ma Ribery ha voluto comunque essere presente e ha incitato i compagni dal Mapei Stadium. Proprio a lui, Gaetano Castrovilli, ha dedicato la rete del definitivo 2-1 indicandolo sugli spalti e facendo con le mani il numero 7, numero di maglia dell’esterno francese. Dal canto suo, il 36enne ex Bayern ha ricambiato il saluto al compagno riprendendo l’esultanza con il proprio cellulare. Segno di come il gruppo gigliato sia unito e di come sia stato importante portare a Firenze un giocatore di tale carisma, diventato punto di riferimento e modello per i tanti giovani in rampa di lancio.

Intanto la Fiorentina, ora da sola all’ottavo posto in classifica, prepara la sfida al Franchi contro il Parma, in programma domenica alle 18. Ribery sarà ancora assente, così come gli infortunati Lirola e Caceres. Al loro posto favoriti Boateng, Venuti e Ceccherini. Ballottaggio in mezzo al campo Benassi-Badelj, confermatissimo in attacco Federico Chiesa.

Fonte foto: calciomercato.com

Francesco Carci

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.