Home News Fiorentina: il calciomercato è la via per arrivare in Europa

Fiorentina: il calciomercato è la via per arrivare in Europa

0
CONDIVIDI

I viola domenica -ore 15:00- saranno impegnati nell’ottavo di finale di Coppa Italia contro il Torino ma nel frattempo si dedicano anima e corpo alle trattative

Gennaio fa rima con mercato. Corvino e Della Valle lo sanno.

Operazioni oculate in entrata e in uscita potrebbero consentire alla società di risanare la frattura con la tifoseria. Tornare in Europa permetterebbe di attenuare le divergenze che da anni pregiudicano il rapporto tra le parti e per poter giocare al di fuori dei confini nazionali sarà necessario agire al meglio nella sessione di riparazione.

Per quanto riguarda le cessioni, i nomi in cima alla lista sono quelli di Pjaca, Thereau ed Eysseric. Il croato potrebbe tornare alla Juventus, il francese ex Chievo fa gola al Cagliari e all’Empoli (disposto ad offrire il terzino destro Di Lorenzo come contropartita) mentre il transalpino classe 92’ non disdegna il corteggiamento di Nizza e Saint Etienne.

Non sarà un addio ma solo un arrivederci quello che potrebbe presto proferire Dragowski. La dirigenza vuole cederlo in prestito in Serie B per capire quali siano le sue reali qualità. Il classe 97’, costato 2,5 mln. € nell’estate del 2016, non è mai riuscito a convincere il mondo viola e un eventuale fallimento in cadetteria spingerebbe la società a venderlo in estate. Marchetti e Leali sono gli indiziati principali per ricoprire il ruolo di vice Lafont nei prossimi sei mesi.

Il padre e agente di Gerson ha dichiarato che la Roma vuole riportare il classe 97’ nella capitale. Sembra difficile che ciò si possa concretizzare già a gennaio ma qualora accadesse Corvino virerebbe su Diawara, desideroso di un minutaggio maggiore rispetto a quello garantitogli da Ancelotti. Il direttore dell’area tecnica gigliata si è inoltre calcisticamente innamorato di Vuskovic, difensore croato ancora minorenne (compirà 18 anni il 16 novembre) che ha ben figurato nelle giovanili dell’Hajduk Spalato. I viola hanno messo sul piatto 3 mln. € ma per ora non bastano.

In attesa della sfida di domenica contro gli uomini di Mazzarri, Pioli si gode il neo arrivato Muriel. Nel triangolare giocatosi a Malta è stato schierato contro l’Hibernians in un tridente con Chiesa e Thereau e ha siglato una tripletta. Il colombiano si è alternato con Simeone che è invece rimasto a secco. Per capire se ci saranno margini per esercitare il diritto di riscatto (fissato a 14 mln. €) il classe 91’ dovrà fare propria la costanza, finora una sconosciuta nella sua ormai decennale carriera. Sulle sue qualità tecniche non si discute, il problema è l’incapacità ricorrente dell’ex Udinese di garantire affidabilità nel medio-lungo periodo.

Paolo A.G. Pinna
Fonte foto: www.fiorentinanews.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.