Home News Emozioni infinite al Dall’Ara: Soriano punisce la SPAL al 93’. Il Bologna...

Emozioni infinite al Dall’Ara: Soriano punisce la SPAL al 93’. Il Bologna vince 1-0

1

I rossoblù superano meritatamente gli uomini di Semplici con una rete siglata dall’attaccante ex Villarreal: successo dedicato al tecnico Mihajlović, regolarmente presente in panchina. Di Bello, nonostante la consultazione del VAR, non concede un netto rigore

Le scelte dei tecnici

BOLOGNA (4-3-3): Skorupski; Tomiyasu, Danilo, Denswil, Dijks; Soriano, Medel (81′ Palacio), Poli (71′ Dzemaili); Orsolini, Destro (63′ Santander), Sansone All. Siniša Mihajlović 

I padroni di casa schierano dal 1’ minuto il neo acquisto Gary Medel. Il cileno ex Inter sostituirà Kingsley, infortunatosi durante la rifinitura.

SPAL (3-5-2): Berisha; Cionek, Vicari, Felipe; D’Alessandro, Valoti (64′ Valdifiori), Missiroli, Kurtic, Igor; (83′ Tomovic) Di Francesco (81′ Floccari), Petagna All. Leonardo Semplici 

L’undici titolare degli ospiti è identico a quello proposto dal tecnico contro l’Atalanta nella prima giornata.

Arbitro: Marco di Bello

Stadio Renato Dall’Ara

Lo sai che?

Bologna – SPAL è un derby regionale (emiliano) giocatosi in tutte le categorie del calcio professionistico italiano. I due stadi distano circa 54 km. 

Andrea Poli è stato il primo ad aver segnato una rete al Dall’Ara contro i ferraresi nel nuovo millennio.

I precedenti in Serie A disputati nello stadio rossoblù sorridono ai padroni di casa (17 successi e 4 sconfitte). Due i pareggi, l’ultimo datato 18 marzo 1956 (2-2): sono trascorsi 63 anni.  

Nello scorso turno di campionato gli uomini di Mihajlovic hanno registrato il primato di passaggi riusciti (543)quelli di Semplici hanno invece percorso più chilometri (109,524).     

Sintesi dell’incontro

Per Sinisa e per la maglia combattiamo ogni battaglia“: striscione dedicato a Mihajlović esposto dalla curva rossoblù
Fonte foto: calciomercato.com

Nei primi minuti di gara le uniche emozioni provengono dagli spalti. I 25mila del Dall’Ara rivolgono applausi e cori di incitamento a Siniša Mihajlović.

È necessario attendere il 12’ per registrare la prima grande chance del match: il colpo di testa di Destro (servito da Sansone) viene intercettato sulla linea di porta, a Berisha battuto, da Vicari. I rossoblù prendono coraggio e al 24’ vanno vicini al vantaggio con Poli: la conclusione dal limite dell’area viene deviata dall’estremo difensore avversario. A pochi minuti dalla fine della prima frazione è Orsolini a creare l’ennesimo grattacapo all’undici di Semplici. Provvidenziale Berisha nell’ ipnotizzare il classe ‘97.    

La ripresa è di marca rossoblù: Soriano tra il 53‘ e il 78’ deve fare i conti con l’imprecisione, con Vicari (secondo salvataggio sulla linea si porta), con la traversa e con l‘ennesimo miracolo di Berisha. Al 56’ Di Bello, invitato alla on field review, decide di non concedere un rigore ai felsinei per fallo di mano di Cionek. Al 84’ Skorupski nega a Missiroli la gioia personale. Negli ultimi minuti di gara saltano gli schemi. Il Dall’Ara esplode al 93′: Soriano sigla di testa la rete del successo tramutando in oro un delizioso cross servito da Orsolini.

Fonte foto: Ansa.it

Dopo il triplice fischio

Il Bologna ottiene tre punti meritati e preziosi. All’esordio stagionale davanti ai propri tifosi, i felsinei non tradiscono le attese e regalano spettacolo grazie alla classe, tra gli altri, di Orsolini. Soriano ha messo a referto la rete numero 2000 dei rossoblù in Serie A nelle gare casalinghe.

La SPAL capitola per la seconda volta consecutiva, la quinta considerando anche il campionato scorso. Eguagliato il record negativo della società nella massimo torneo risalente al 1964. Le ottime parate di Berisha hanno evitato un passivo molto più ampio.

Paolo A.G. Pinna 

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.