Home News È una super Roma: Viktoria Plzen schiantato 5-0. Analisi e pagelle

È una super Roma: Viktoria Plzen schiantato 5-0. Analisi e pagelle

0
CONDIVIDI

Terzo successo di fila per i giallorossi tra campionato e coppa. Tripletta per Dzeko

Ancora la Roma. Ancora una super-Roma. I giallorossi, chiamati alla conferma dopo la vittoria nel derby, trovano gloria anche in Europa, battendo 5-0 i cechi del Viktoria Plzen.

Senza Pastore e De Rossi, Di Francesco torna al 4-3-3. La novità più importante però è il lancio di Justin Kluivert dal primo minuto. Che l’avversario non sarebbe stato irresistibile lo si intuisce fin dal secondo minuto, quando la difesa sale in modo killer su un filtrante di Kolarov, permettendo a Dzeko di involarsi verso la posta e battere il portiere in diagonale col mancino. I giallorossi interpretano al meglio la gara. Le gambe sembrano quelle dei bei tempi, e anche la mente sembra sgombra da cattivi pensieri. E allora la Roma gioca a calcio, lo fa come sa, con qualità e continuità, creando occasioni a raffica. I cechi si cimentano timidamente in qualche contropiede, ma mai creano pensieri. E dopo la traversa di Under dai 25 metri, che ancora trema, arriva il meritato raddoppio. Ci pensa ancora Dzeko, che qualcosa da farsi perdonare ce l’aveva, mandando i suoi all’intervallo sopra di 2. Nella ripresa arriva una buona notizia: la Roma scende in campo ancor più determinata. I giallorossi sono in fiducia, e le giocate fioccano. Tra i più scatenati Pellegrini, che offre un grande assist a Under, mettendo il turco davanti al portiere avversario per il 3-0. Facile per il numero 17 aprire il piattone. Sul 3-0 DI Francesco inserisce i giovani, dentro Zaniolo e Luca Pellegrini. I due baby si buttano subito nella mischia, giocando insieme alla squadra con personalità. E a proposito di giovani, la ripresa è stata soprattutto di Justin Kluivert, che prima offre un gran pallone a Dzeko che spara sul portiere ceco, poi trova il gol del 4-0 sfruttando una papera dello stesso su tiro debole di Under. Gli ultimi minuti sono accademia per i giallorossi. C’è però ancora fame, e nel finale, dagli sviluppi di un corner, Dzeko corona il sogno della prima tripletta in Champions con la Roma. Finisce 5-0, capitolini a quota 3 punti nel girone G.

LE DICHIARAZIONI DI DI FRANCESCO

“Contento di come è stata interpretata la gara. L’abbiamo messa subito sui binari giusti, essendo aggressivi, i difensori hanno lavorato benissimo, non guardiamo solo il 5-0. Abbiamo lavorato bene sulle seconde palle, poi ci sono stati interpreti come Cristante e Pellegrini che hanno sbagliato pochissimo e giocato bene. Contento della prestazione che doveva essere convincente e lo è stata”.

LE PAGELLE DELLA ROMA

Olsen 6: Non deve mai intervenire. Rischia soltanto con i piedi.

Florenzi 6,5: Se in fase difensiva c’è poco lavoro da fare, il capitano di serata fa quella offensiva, spingendo con costanza.

Fazio-Jesus 6,5: Zero pericoli, zero problemi.

Kolarov 6,5: Dopo i due gol di fila, arriva un assist. Il serbo sta tornando. Luca Pellegrini 6: SI vede solo per uno stop, che è da applausi

Nzonzi 6,5: Sembra lento, compassato e poco spettacolare, ma il francese è fondamentale nell’economia tattica. Mette tranquillità a tutta la squadra.

Pellegrini 7,5: Sale ancora in cattedra. Non trova il gol, ma giocate da potenziale campione. Sforna palloni interessantissimi e ogni giocata è pregna di qualità. Zaniolo SV

Cristante 6: Si vede poco, lasciando al numero 7 le licenze di offendere.

Under 7: Un gol, una traversa e tante giocate interessanti.

Dzeko 8: Prima tripletta in Champions, e primo giocatore della storia della Roma a portarsi a casa il pallone del match  nella massima competizione europea. Non segnava da quasi 2 mesi, si è fatto abbondantemente perdonare.

Kluivert 7: Non parte alla grande, incaponendosi in alcune giocate. Nella ripresa, però, con gli spazi più ampi, si scatena. Un gol inutile ai fini del risultato, ma che forse potrà essere decisivo per la sua crescita.

DI Francesco 7: Gara dopo gara si sta riprendendo la sua Roma. La squadra che dura solo un tempo sembra un lontano ricordo. Ora i giallorossi sono concreti, concentrati e soprattutto si vedono sprazzi di calcio.

Federico Leoni

fonte foto: corriere dello sport

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.