Home News Difesa da blindare

Difesa da blindare

0

Migliorano le condizioni di Manolas: per Di Francesco è fondamentale recuperare il greco in vista del derby. Passa da lui la blindatura della retroguardia

La Roma, in 10 giorni, si gioca il futuro. Così come il suo allenatore. Lo sa bene Eusebio Di Francesco, conscio che gli obiettivi prossimi dei giallorossi passeranno dalle sfide contro Lazio e Porto.  In vista, però, c’è soprattutto la stracittadina, con il tecnico imbattuto nei confronti del collega Simone Inzaghi.

Molto, in casa romanista, passerà anche dalla tenuta della retroguardia. Quest’anno, infatti, è stata la vera Spada di Damocle. Se lo scorso anno la Roma aveva fatto della compattezza la sua più importante qualità, quest’anno sono già 33 i gol subiti in campionato. Raramente Olsen è riuscito a tenere la porta inviolata. Errori individuali e di squadra, la Roma difende male nel suo intero e non soltanto negli interpreti difensivi. Contro Bologna e Frosinone, rispettivamente terzultima e penultima, i giallorossi hanno subito 3 gol, dimostrando come il pacchetto arretrato sia estremamente fragile. Insomma, la difesa è da blindare, e molto passerà dalle condizioni di Manolas. Il greco, uscito anzitempo a Frosinone per un problema alla caviglia, sta migliorando notevolmente. Nella giornata di ieri si è sottoposto ed esami strumentali che hanno escluso lesioni. Soltanto una forte contusione. Già domani potrebbe tornare ad allenarsi con il gruppo, e sarebbe una notizia di vitale importanza per Di Francesco. Da vedere, poi, se il tecnico vorrà preservarlo per la sfida di Champions contro il Porto, ma la sensazione è che il greco possa esserci al derby. Anche perchè, numeri alla mano, l’affidabilità della retroguardia passa da lui.

Così come da Daniele De Rossi. Il capitano sembra leggermente in ritardo di condizione e non potrà giocarle tutte. Soltanto una cosa è certa: con lui in campo la Roma subisce di meno e vince di più. Per il numero 16 vale lo stesso discorso fatto per il greco, dovrebbe stringere i denti e giocare entrambe le partite. D’altronde Di Francesco non ha alternative, e rinunciare ai due giocatori più importanti, nel momento più delicato della stagione, è una scelta che non puo’ permettersi. Mai come in questo momento, infatti, alla Roma servono certezze.

Federico Leoni

fonte fotoi: laroma24.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.