Home News Di Francesco riparte da Verona: grande opportunità

Di Francesco riparte da Verona: grande opportunità

0

La società scaligera ha ufficializzato l’arrivo del nuovo tecnico che andrà a sostituire Ivan Juric, ormai sposo del Torino

Ricomincia da Verona la carriera da allenatore di Eusebio Di Francesco, che ieri ha firmato fino al 30 giugno 2023 il suo nuovo contratto con la società scaligera. Si prospetta, dunque, un’opportunità molto importante per il tecnico pescarese, il quale potrà ripartire da una delle più calde piazze della Serie A dopo i sei bui negativi mesi passati in Sardegna sulla panchina del Cagliari. Di Francesco, inoltre, avrà anche l’arduo compito di non far rimpiangere Ivan Juric, passato al Torino.

Durante la sua esperienza in Veneto, l’allenatore croato è stato in grado di formare un gruppo molto solido e compatto, nonostante i continui cambiamenti tecnici che hanno interessato la rosa. In due anni di gialloblu, Juric ha, infatti, raccolto 76 presenze, condite da 23 vittorie, 25 pareggi e 28 sconfitte, mentre lo score in termini di risultati, parla di un nono posto nella stagione 2019/20 (49 punti) e di un decimo nella 2020/21 (45 punti).

Carriera a saliscendi

Se nel calcio, sono i risultati a parlare per un allenatore, Di Francesco ha avuto fin qui una giovane carriera costellata da alti e bassi. Non si possono assolutamente dimenticare gli acuti di Sassuolo e Roma, culminati con la clamorosa cavalcata giallo-rossa fino alle semifinali di Champions League. Ma, al contempo, bisogna tener conto anche delle ultime due esperienze del tecnico tra Sampdoria e Cagliari, finite entrambe con un esonero (a Genova dopo otto partite, in Sardegna dopo 26). Dunque, l’opportunità Verona sarà un passo decisivo per le sorti di DiFra, il quale dovrà dimostrare di essere un allenatore competitivo, preparato e soprattutto all’altezza di una piazza come quella scaligera.

Come giocherà il Verona

Guardando alle precedenti esperienze fatte da Di Francesco in altre realtà, viene da pensare che i due moduli più congeniali ed utilizzati dal tecnico sono il 4-2-3-1 e il 3-4-2-1. Tra i due, ovviamente, quello con la difesa a tre è il più adatto per una squadra come il Verona. Sarà possibile sfruttare la forza degli esterni Faraoni e Lazovic, a meno di qualche altro rinforzo, cosi come la tecnica di Zaccagni sulla trequarti. Ovviamente, DiFra avrà bisogno di una punta che garantisca reti (docet Zaza e Dzeko), ma attenzione al capitolo giovani con il fantasista Ilic che potrebbe diventare il “Zaniolo 2.0”. Ogni sentenza sulla possibile formazione di Di Francesco ad oggi sarebbe un azzardo ma la base scaligera è piuttosto solida.

Fonte foto: Sardinia Post

Sandro Caramazza

Comparatore Quote3

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.