Home News Danilo Luiz da Silva “difenderà” ancora la Juventus

Danilo Luiz da Silva “difenderà” ancora la Juventus

   Tempo di lettura 4 minuti

Il calciatore brasiliano ha firmato il prolungamento del contratto confermando il suo grande attaccamento alla maglia bianconera

Il precedente contratto di Danilo sarebbe scaduto nel 2024 e quindi non vi era alcuna fretta di sedersi al tavolo delle trattative e si potevano attendere gli sviluppi delle vicende giudiziarie pendenti sulla società torinese, invece il brasiliano ha voluto procedere e dimostrare il suo forte desiderio di rimanere in bianconero con o senza Europa. Stesso discorso vale ovviamente anche per la Juventus, da un lato la duttilità tattica di Danilo, che può giocare sia in difesa che a centrocampo, ed è sicuramente un’arma in più che società e tecnico non vogliono perdere, dall’altro il fatto che l’amore è reciproco e quindi, senza tentennamenti, è arrivato il prolungamento che rende Danilo un calciatore juventino sino al 2025 con opzione per l’anno successivo. Naturalmente con la firma c’è stato anche un leggero ritocco a salire dello stipendio che arriverà, bonus compresi, molto vicino ai 5 milioni di euro. In questa stagione è il calciatore più utilizzato da Allegri, il quale viste anche le partenze di Chiellini e Dybala, lo ha promosso vice capitano ed i suoi comportamenti certificano che tale scelta è meritata.

La nuova dirigenza bianconera ha l’arduo compito di ridurre il monte ingaggi che, attualmente, è il più alto in Italia, compito ovviamente difficile se si vuole mantenere comunque alta la competitività della rosa. Il programma stilato prevede di riuscire in tale impresa nel giro di tre anni e, allo stato attuale, ci sono alcuni casi spinosi da risolvere. Juan Cuadrado ha rifiutato una proposta che vedeva il prolungamento di un anno al suo contratto in scadenza a giugno prossimo ma con riduzione dell’ingaggio, la risposta del calciatore è stata secca. Alex Sandro e Ángel Di María, molto lontani dalla volontà di rinnovare, sembrano destinati a lasciare a fine stagione. Leandro Paredes vorrebbe restare in bianconero dove percepisce uno stipendio di 7 milioni, difficilmente si vorrà riscattarlo definitivamente pagando al PSG 22,5 milioni. La Juve sembra invece voler trattenere Adrien Rabiot proponendo lo stesso stipendio di 7 milioni a stagione più bonus.

Festeggiamenti bianconeri dopo un goal

Prossimo al rinnovo Manuel Locatelli intenzionato assolutamente a restare, come altri giovani quali Nicolò Fagioli e Fabio Miretti. Seppur non confortati da dichiarazioni pubbliche, c’è più di una sensazione che Paul Pogba e Filip Kostić resteranno in maglia bianconera, cosi come Carlo Pinsoglio. In linea generale le permanenze dovrebbero essere molte, a partire da Leonardo Bonucci e Federico Gatti e, probabilmente, Mattia De Sciglio e Daniele Rugani, come anche Federico Chiesa (a meno di offerte irrinunciabili), Arkadiusz Milik, Moise Kean, Samuel Iling, Matias Soulé e l’acquisto dell’estate scorsa Gleison Bremer. Il dubbio rimane su Dusan Vlahovic per mere voci di mercato che, al momento, non hanno alcuna conferma. Nonostante la sicura permanenza per la prossima stagione, non sembra però esserci alcun tavolo per un eventuale rinnovo del Capitano Leonardo Bonucci in scadenza a giugno 2024, così come per il portierone Wojciech Szczęsny. Infine Mattia Perin resterà mentre Kaio Jorge già da marzo potrebbe tornare in Brasile per vestire questa volta la maglia del Cruzeiro.

Fonti foto: calciomercato.it; football-italia.net

Luigi A. Cerbara

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.