Home News Dalle stelle alle stalle, Roma rimontata dall’Atalanta: è 3-3. Analisi e pagelle

Dalle stelle alle stalle, Roma rimontata dall’Atalanta: è 3-3. Analisi e pagelle

0

Dopo un grande primo tempo, chiuso sull’1 a 3, i giallorossi crollano nella ripresa

Poteva essere la grande occasione per agguantare, finalmente, il tanto inseguito quarto posto. Poteva essere l’occasione per dimostrare a tutti che la Roma è tornata, che è ancora lì. E invece no. Anche contro l’Atalanta, i giallorossi viaggiano sulle montagne russe, e dopo un grande primo tempo, crollano nella ripresa.

Di Francesco lancia Marcano al posto dell’acciaccato Fazio, e l’inizio promette bene. Dopo 2 minuti, infatti, la Roma passa. Torna al gol Edin Dzeko, che imbeccato da un colpo di petto di Zaniolo, non sbaglia di fronte a Berisha. I capitolini giocano bene, e il vantaggio li galvanizza. L’Atalanta, dal canto suo, non sta a guardare, provando a costruire calcio, senza però impensierire Olsen. E così la Roma raddoppia, ancora con Dzeko, che servito in profondità da Nzonzi, batte ancora il portiere in uscita. Sulle ali dell’entusiasmo arriva anche il terzo gol, a firma EL Shaarawy: protagonista ancora Zaniolo, che vede il Faraone sul secondo palo, il quale dopo aver stoppato batte Berisha. Prima del duplice fischio l’Atalanta rientra in partita con il colpo di testa di Castagne. Finisce così il primo tempo, e il gol dell’atalantino è il preludio della ripresa, perchè la Dea è straripante. La Roma esce di rado dalla propria metà campo. Prima arriva il 2-3 di Toloi, sempre di testa, poi gli uomini di Gasperini beneficiano di un calcio di rigore per atterramento su Ilicic. Calvarese lo assegna dopo il consulto Var, ma Zapata manda alle stelle. Il colombiano si rifà poco dopo, perchè con un leggero tocco da pochi passi trova il 3-3. Nel finale spinge ancora l’Atalanta, esaurendo però la vena realizzativa. Termina in parità.

Solita Roma. Una squadra già vista. Un copione imparato a memoria. Benissimo nel primo tempo, in cui i giallorossi sono riusciti a segnare 3 gol alla squadra probabilmente più in forma del campionato. La ripresa, però, è un disastro. Nessun tiro verso la porta, una passività ai massimi storici. I capitolini si confermano ancora in convalescenza, dimostrando gli errori di sempre. Pesano, poi, le ammonizioni di Cristante e Nzonzi, che salteranno la sfida contro il Milan. Occasione persa, dunque, per la squadra di DI Francesco, che in caso di vittoria avrebbe agguantato il quarto posto e accorciato sull’Inter. Ora è vietato sbagliare contro i rossoneri.

Bene, invece, l’Atalanta, che anche in un primo tempo difficile non ha comunque rinunciato alla sua filosofia. Devastante nella ripresa, quando, ai punti, avrebbe anche meritato qualcosa in più.

LE DICHIARAZIONI DI DI FRANCESCO

“Nel primo tempo la squadra ha fatto bene per come avevamo preparato la partita, difendendo bene e cercando la verticalità. Non mi capacito perché non è la prima volta che ci accade, è assurdo vedere una squadra così con gli stessi uomini tra primo e secondo tempo. Quando dico che questa squadra non è guarita mi riferisco a questo, ha delle deficienze mentali che vengono fuori in queste occasioni. Non puoi buttare all’aria un 3-0 contro l’Atalanta e ti è andata pure bene perché si poteva perdere”

LE PAGELLE DELLA ROMA

Olsen 6: Va giù troppo facilmente sul 3-3. Ma la colpa non puo’ essere sua

Karsdorp 5: Si vede molto poco. Troppo indietro a livello atletico per giocare contro questa Atalanta.

Manolas 5,5: Prova a coprire gli spazi con la sua velocità, ma anche lui è costretto ad arrendersi.

Marcano 4,5: Rischia poco nel primo tempo, va in bambola nella ripresa.

Kolarov 5: Prima causa il rigore su Ilicic, poi spalanca la strada per il pareggio della Dea. Pomeriggio da dimenticare.

Cristante 5,5: Come tutta la squadra, sparisce nella ripresa. Pesa come un macigno il cartellino giallo.

Nzonzi 6: Primo tempo di alta scuola. Recupera una quantità infinita di palloni ed effettua l’assist per Dzeko. Viene messo in mezzo nella ripresa.

Zaniolo 7: Luce per gli occhi. Anche oggi decisivo. 2 assist, tante giocate e personalità da vendere. I compagni lo cercano, lui risponde presente.

Pellegrini 6: I problemi muscolari lo frenano, cala vistosamente ed è costretto ad uscire. Florenzi SV

El Shaarawy 6,5: Altro gol. Sempre più capocannoniere di questa squadra. Il Faraone c’è sempre. Kluivert 5: Dal’olandese ci si aspetta di più. Di Francesco si sgola, lo richiama, ma non trova risposte.

Dzeko 7,5: Finalmente è tornato il bosniaco. Una doppietta che stende l’Atalanta nel primo tempo, poi, però, a stendersi sono i suoi compagni.

Di Francesco 5,5: Era troppo importante vincere, e la Roma ha fallito. Il solito e cronico problema: questa squadra stacca la spina troppo presto.

Federico Leoni

fonte foto: gazzetta.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.