Home News Correa ahi ahi, ma che hai…

Correa ahi ahi, ma che hai…

1

Si teme una ricaduta per il Tucu, l’argentino rischia di saltare almeno due o tre partite decisive per la stagione della Lazio

Il derby capitolino, dominato in lungo e in largo dalla Roma, ha portato, se possibile, ancora maggiore consapevolezza nei mezzi di questa Lazio che ha agguantato il 15° risultato utile consecutivo in campionato. Eguagliato il record dell’era Lotito che apparteneva alla squadra targata Delio Rossi nell’annata 2006-2007. A fine stagione arrivò la qualificazione ai preliminari di Champions, in virtù del terzo posto in classifica. Che sia di buon auspicio!

In vista del trittico Spal-Verona-Parma, sognare il sorpasso sul record assoluto della storia biancoceleste (17 incontri), sembra quantomeno lecito.

Dicevamo della nuova consapevolezza della Lazio, capace di non perdere, anche quando il gioco e la forma dei suoi uomini migliori è ridotta ai minimi termini. Guai ora a peccare di presupponenza con Spal e Verona, la trappola è dietro l’angolo. Il buon Simone Inzaghi faccia rivedere ai propri giocatori gli innumerevoli stop imposti dalla squadra di Ferrara alla corazzata biancoceleste, non ultimo quello clamoroso dell’andata, in cui Immobile e compagni bombardarono la compagine di Semplici nel primo tempo (terminato in vantaggio per 1 a 0 con il rigore di King Ciro), ma ne subirono il ritorno nella seconda frazione che vide gli emiliani segnare due volte (Petagna e Kurtic) e portarsi a casa la vittoria.

Non si tratta più di voli pindarici, eventuali 9 punti nelle prossime tre gare permetterebbero ai capitolini di presentarsi allo scontro diretto con l’Inter di Conte già sopra di almeno un punto.

Qualche dubbio attanaglia l’ambiente laziale, lo sfogo di Luis Alberto sarà punito dalla società con una semplice multa (come vuole il regolamento interno) o ci sarà l’esclusione nella prossima gara per il Mago (come accadde a Immobile nella sfida di San Siro con l’Inter)? Ci si augura che per il bene della classifica non si commetta questo clamoroso autogoal, visto e considerato che mancherà un altro pezzo da 90. Correa ha effettuato dei controlli strumentali presso la Clinica Paideia questa mattina e le notizie non sono state confortanti. Il problema al gemello destro potrebbe tenerlo lontano dai campi per almeno due settimane.

Ecco perché la società sta pensando di intervenire sul mercato per dotare Inzaghi di un’ulteriore bocca da fuoco, i nomi non sono da urlo come potrebbe essere Eriksen, appena approdato all’Inter, ma comunque potrebbero garantire una soluzione in più ai biancocelesti che attualmente in attacco hanno come cambio il solo Adekanye. La soluzione Paloschi sembra essere più lontana, risale l’ipotesi Jallow della Salernitana.

FOTO: SkySport.it

Marco Fabio Ceccatelli

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.