Home Editoriali Coppe europee: per le italiane minuti finali decisivi nel bene e sopratutto...

Coppe europee: per le italiane minuti finali decisivi nel bene e sopratutto nel male

1

La Juve sbanca Mosca, l’Inter si fa rimontare dal Dortmund; le romane in Europa League beffate al 95esimo

Per le squadre del nostro paese gli ultimi tre giorni sono stati ad alto tasso di energia. In Champions la Juve stacca il pass per gli ottavi con due turni di anticipo grazie al bel gol realizzato da Douglas Costa al 93esimo che ha piegato la Lokomotiv Mosca. Ancora in corsa l’Atletico Madrid che esce con le ossa rotte dalla trasferta di Leverkusen (2-1). La ciurma di Simeone mantiene 4 punti sui tedeschi e sulla Lokomotiv Mosca.

L’inter spreca una ghiotta occasione perhè sullo 0-2 si fa ribaltare dal Borussia Dortmund (3-2). Complice lo 0-0 casalingo del Barcellona contro lo Slavia Praga il girone resta ancora aperto. Barça a +1 sui tedeschi e a +4 sui nerazzurri.

Nella settimana convulsa del Napoli, ritiro sì-ritiro no, la classifica continua comunque a sorridere. L’uno a uno al San Paolo contro un mai domo Salisburgo fa perdere agli azzurri il primato, che va ad appannaggio del Liverpool che sconfigge 2-1 un ottimo Genk, ma il +4 è un buon bottino da gestire.

L’Atalanta esce a testa alta da San Siro contro il Manchester City quasi qualificato. Ne viene fuori un 1-1 ricco di emozioni. Pirotecnico 3-3 tra lo Shakhtar e la Dinamo Zagabria che consente ai nerazzurri di nutrire ancora qualche flebile speranza (-4 con confronti diretti ancora da disputare).

Negli altri gironi spicca il 4-4 tra Chelsea e Ajax con i lanceri avanti per 1-4 ma ridotti in 9 nel secondo tempo. Le due compagini lottano per il passaggio agli ottavi avendo gli stessi punti in compagnia anche del Valencia.

Roboante 6-0 inflitto dal Real Madrid al Galatasary. PSG qualificato e Real quasi.

Si qualifica anche il Bayern ancora senza un allenatore, mentre il Tottenham si avvicina all’obiettivo dopo lo 0-4 sulla Stella Rossa.

Lipsia e Lione colgono tre punti importanti e non vedono lontana la meta.

In Europa League giovedì nero delle romane che al 95esimo s fanno beffare dagli avversari. La Lazio cede all’Olimpico con il Celtic con lo stesso punteggio dell’andata e sconfitte maturate in entrambi i casi nelle ultime battute di gioco. Si fa durissima per i biancocelesti che ora devono battere il Cluj e sperare che quest’ultimo non colga neanche un punto nell’ultima gara tra le mura amiche contro il Celtic già qualificato.

Male anche la Roma che come all’andata recrimina per gli errori arbitrali e viene nuovamente beffata dal Borussia M’. Gol decisivo di Thuram, figlio d’arte. Girone che si fa più complicato per i giallorossi fermi a quota 5 in compagnia dei tedeschi e sotto di 1 dall’Instanbul.

Ok Siviglia e Manchester United.

Fonte foto: Quotidiano.net

Stefano Rizzo

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.