Home Editoriali Coppe europee: le italiane chiudono malissimo

Coppe europee: le italiane chiudono malissimo

0

In Champions fuori l’Inter e il Napoli (con gli stessi punti delle seconde); in Europa League esce di scena a sorpresa il Milan

Non poteva concludersi in modo peggiore l’ultima giornata europea dei vari gironi per le compagini del nostro paese.

L’Inter ha sottovalutato il PSV, squadra già estromessa da tutte le competizioni europee, dando per acquisita la vittoria ancor prima di scendere in campo. Gli olandesi invece hanno onorato la Champions e si sono battutti fino all’ultimo portandosi anche in vantaggio. Il pareggio di Icardi ha però solo illuso il popolo nerazzurro. La squadra di Spalletti non è stata in grado di sbranare l’avversario. Oltretutto il Barça non ha regalato nulla al Tottenham costringendo i londinesi ad accontentarsi del pari. Entrambi i match sono terminati 1-1 e a passare come secondo è il Tottenham in quanto nei due scontri diretti è prevalso il gol in trasferta siglato dagli Spurs. Stesso destino per il Napoli che deve salutare la massima competizione europea. Gli azzurri a Liverpool vengono sconfitti di misura, stesso risultato dell’andata ma a parti invertite. La classifica però premia i Reds in virtù del maggior numero di reti siglate. A Insigne e company resta il rammarico per non aver battuto il fanalino di coda Stella Rossa. E’ pesata come un macigno anche la rete del pareggio subita a Paragi contro il PSG (qualificata come prima) al 93esimo ad opera di Di Maria.

Pertanto le due compagini italiane retrocedono in Europa League.

Sono state sconfitte pure la Juve e la Roma anche se per fortuna avevano già tagliato il traguardo che porta agli ottavi. I bianconeri cadono in Svizzera sotto i colpi (2-1) dello Young Boys. Con lo stesso punteggio i giallorossi si arrendono al Plzen.

Il Lione resiste all’arrembaggio dello Shakhtar Donetsk (1-1) e festeggia la qualificazione.

In Europa League il Milan paga alcuni errori arbitrali e rimedia un 3-1 contro l’Olympiacos. Rossoneri eliminati per peggior differenza reti rispetto ai greci che chiudono alle spalle del Betis.

Infine l’Olimpico di Roma sponda biancoceleste viene espugnato dall’Entraich Francoforte con il risultato di due a uno. La truppa di Inzaghi ha letteralmente mollato dopo che ha raggiunto anzitempo il pass per i sedicesimi giungendo però seconda nel girone alle spalle proprio dei tedeschi.

Fonti foto: calciomercato.com e Repubblica.it

Stefano Rizzo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.