Home News Coppa Italia, Torino-Fiorentina 0-2. Doppietta di Chiesa

Coppa Italia, Torino-Fiorentina 0-2. Doppietta di Chiesa

0
CONDIVIDI
Coppa Italia, Torino-Fiorentina 0-2 decide Chiesa

L’ottavo si decide nei minuti finali, dopo una gara nel complesso equilibrata. Annullato un gol a De Silvestri

Sarà che questi ottavi di Coppa Italia vengono visti come una sorta di “palestra” in vista del campionato. Fatto sta che anche Torino e Fiorentina scelgono l’abito migliore, lasciando in soffitta il turnover. Nel 3-5-2 di Mazzarri le fasce sono presidiate da Aina e De Silvestri, Belotti e Iago Falque di punta. Pioli risponde con un 4-3-3 in cui spicca la presenza del neo acquisto Luis Muriel in mezzo a Mirallas e Federico Chiesa.

Prima occasione di marca granata, combinazione tra laterali De Silvestri-Aina: cross del primo, colpo di testa (alto) del secondo, che non trova la giusta coordinazione. Al 18′ Belotti cerca il super gol con una sforbiciata su azione d’angolo ma Lafont non deve sporcarsi i guanti. Nella Fiorentina ecco il primo acuto di Muriel al minuto 20, azione innescata dal colombiano con un colpo di tacco e poi portata avanti con un dribbling su due difensori. Il suo cross basso, pericolosissimo, viene intercettato prima dell’accorrente Chiesa.

Subito dopo proteste viola per un tocco di mano di Meitè che l’arbitro Abisso, dopo consulto al Var, non reputa da rigore. La partita non vive di grandi emozioni, eccezion fatta per un bel destro al volo di Veretout al 41′ che Sirigu (32 anni compiuti ieri) respinge distendendosi sulla sua destra. L’estremo difensore dei piemontesi deve superarsi anche sul tocco di prima intenzione di Mirallas, salvando così lo 0-0 su cui si va al riposo.

Nel secondo tempo il Toro carica a testa bassa, subito pericoli in serie per la porta toscana. Prima una percussione di Iago, con Biraghi bravo nella diagonale difensiva a sventare la minaccia. Poi due volte con Belotti, vicinissimo al gol con due conclusioni ravvicinate. Bravo sulla seconda Lafont a deviare in angolo la bordata del Gallo. Le prime mosse dalla panchina sono di Pioli, che getta nella mischia Gerson per Mirallas e Simeone al posto di Muriel.

Altra grossa occasione per i granata al 71′, De Silvestri incorna in corsa da due passi il cross di Ola Aina ma il pallone si alza sulla traversa. L’esterno romano troverebbe anche il gol ma Abisso, dopo interminabili minuti, annulla.

Il Toro sembra averne di più ma a tre minuti dal termine è la Fiorentina a portarsi in vantaggio. Gran parte del merito va al Cholito Simeone che dopo una fuga dirompente si presenta davanti a Sirigu che respinge, il più lesto di tutti è Chiesa che vince un rimpallo con Djidji e firma il vantaggio ospite. Ben 7 i minuti di recupero che ci stanno tutti viste le interruzioni. E così, lo stesso Chiesa ne approfitta per chiudere i conti battendo Sirigu con un esterno destro dopo aver vinto un duello con Lyanco.

Torino-Fiorentina finisce 0-2, granata eliminati pur avendo disputato una buona partita. E’ mancata la precisione sotto porta e un pizzico di buona sorte negli episodi chiave.

La Fiorentina vola ai quarti grazia al gioiello della Nazionale azzurra, Muriel invece ha necessariamente bisogno di tempo per integrarsi in una squadra solida e difficile da battere. Oggi non spettacolare ma certamente concreta.

Fonte foto: sportmediaset.it

Federico Vitaletti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.