Home News Coppa del Re, Real Vamos! Con… Sergio Ramos

Coppa del Re, Real Vamos! Con… Sergio Ramos

0
Real Madrid-Girona 4-2, doppietta di Sergio Ramos

Brilla la doppietta del difensore nel 4-2 dei Blancos al Girona. Super Vinicius, gioiello brasiliano. E ne potrebbe arrivare un altro…

In una stagione normale il terzo posto nel campionato spagnolo sarebbe un mezzo fallimento per il Real Madrid. Non è così nella prima epoca del post-Ronaldo. I Blancos sono saliti sul terzo gradino del podio dopo il successo per 2-0 sul Siviglia, firmato da Casemiro e dal pallone d’Oro Modric. Vittoria sofferta ma meritata per i ragazzi di Solari, che confermano di essere più ispirati dopo la ripresa, avendo segnato 19 gol sui 30 totali dopo l’intervallo, ma di sentire tremendamente la mancanza di CR7.

Il baby Vinicius però si sta mettendo in mostra a suon di prestazioni convincenti e presto, ad affiancarlo, potrebbe sbarcare a Madrid un altro baby fenomeno verdeoro: Rodrygo. La doppietta ai pari età venezuelani nel Sub 20 davanti agli occhi degli osservatori delle Merengues pare aver convinto definitivamente il Real della “bontà del prodotto”. Insomma, il Brasile che verrà è una bella cosa: insieme Vinicius e Rodrygo fanno 36 anni. Già, 36. Proprio come i punti ottenuti dal Madrid nel campionato in corso, 5 in meno dei cugini dell’Atletico e dieci in meno rispetto alla capolista Barcellona.

Il titolo di campione in Liga sembra lontano, la riconferma in Champions è impresa ardua (il primo step, l’Ajax, è comunque alla portata di Benzema e compagni). Ecco perchè progettare già da adesso il futuro è cosa buona e giusta. Anche a costo di lasciar andare pezzi grossi come Isco, che in Spagna danno per sicuro partente (capito, Juve?) in caso di conferma di Solari. O come Marcelo, che di certo accetterebbe di buon grado di riabbracciare a Torino Cristiano Ronaldo.

Intanto, per blindare il piazzamento in Champions, c’è da superare l’ostacolo Espanyol domenica sera in campionato. Un avversario che rispetto a un paio di mesi fa è decisamente calato, tanto da rimediare un sonoro 0-3 la scorsa giornata dall’Eibar. Curiosità statistica, la squadra di Barcellona è rimasta l’unica a non aver ancora pareggiato in casa. A Madrid sono in pochi ad augurarsi che il primo segno “X” dell’Espanyol possa arrivare proprio all’Estadio Cornellà El-Prat. Una sfida che il Real potrebbe dover affrontare ancora senza gli infortunati Asensio e Bale, costretti a saltare anche l’impegno in Copa del Rey contro il Girona. A proposito di Real-Girona…

COPPA DEL RE, IL REAL MADRID BATTE 4-2 IL GIRONA

Solari concede solo 20 minuti a Isco ma questo ormai non fa più notizia. La buona nuova è il rientro in campo di Kroos, gettato nella mischia nel secondo tempo. Nell’andata dei quarti di Coppa del Re al Bernabeu contro il Girona il grande protagonista è stato Sergio Ramos, sempre più perno della squadra e leader carismatico dentro e fuori dal campo.

La doppietta del difensore toglie i Blancos dai guai visto che la gara si era messa male con il vantaggio ospite dopo appena 7 minuti con Lozano. Il pareggio delle Merengues è arrivato al 18′, fuga sulla destra di Odriozola e destro vincente di Lucas Vazquez per l’1-1. Poi, ecco il primo timbro di Sergio Ramos che trasforma un rigore concesso per atterramento di un imprendibile Vinicius. Parentesi, gol siglato con tanto di cucchiaio: personalità da vendere. Tre reti nel primo, altrettante nel secondo tempo. Il pareggio del Girona con Granell su calcio di rigore non abbatte il Madrid, che si porta di nuovo in vantaggio grazie all’imperioso stacco di testa di Sergio Ramos al 77′ (assist al bacio di Marcelo). Il sigillo sul 4-2 finale è di Benzema, che in precedenza aveva colpito un palo, il francese spedisce in porta un cioccolatino servitogli dal solito Vinicius.

Fonte foto: trome.pe

Federico Vitaletti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.