Home News Copa America: ultimi risultati, primi verdetti. Ecco i quarti di finale

Copa America: ultimi risultati, primi verdetti. Ecco i quarti di finale

0

Terminata la terza giornata della fase a gironi: benissimo Brasile e Colombia, l’Argentina si riprende e stacca il pass per i quarti. Uruguay trascinato da Cavani, Cile battuto e Colombia evitata

Il programma della Copa America 2019 per i quarti

Fase a gironi, giornata 3/3

Girone A, SQUADRE QUALIFICATE: Brasile, Perù, Venezuela

Manita verdeoro – Il Brasile spazza il Perù con un risultato tondo condito da 5 reti una più bella dell’altra: comincia Casemiro al 12′ che sfrutta il suo opportunismo su sviluppi di corner. Raddoppia poco dopo Firmino su svarione del portiere peruviano, che si ripete negativamente anche sul 3-0 di Everton coprendo malissimo il proprio palo. Il capitano Dani Alves apre il secondo tempo con un’azione in pieno stile carioca che lo porta a siglare la quarta rete della gara e il suo ottavo centro in carriera con la Seleção. Chiude i conti Willian a fine gara con un piattone a giro da fuori area. Da segnalare il rigore parato dal peruviano Gallese su Gabriel Jesus che impedisce il risultato tennistico ai ragazzi allenati da Tite.
Il Brasile passa così da prima del girone e superfavorita per la vittoria finale, mentre la squadra capitanata da Paolo Guerrero passa in qualità di una delle due miglior terze.

Esultanza in pieno stile “Samba” per la nazione ospitante

Qualifica con tris – A Belo Horizonte un pezzo della vecchia Serie A decide la sfida tra Venezuela e Bolivia: Machis (ex Udinese) la sblocca subito per i venezuelani che poi trova la doppietta dopo un’involata in contropiede. Il boliviano Justiniano prova a riaprirla all’altezza dei 10 dalla fine ma un altro ex “italiano” chiude la pratica con un’incornata vincente: trattasi di Martinez, ex Torino e attualmente stella dell’MLS. Termina 3-1 per il Venezuela, risultato che qualifica Rincon&Co. ai quarti di finale insieme a Brasile e Perù.

L’esultanza di Machis

Girone B, SQUADRE QUALIFICATE: Colombia, Argentina, Paraguay

Messi meglio – Sarebbe stata l’ennesima serata nel baratro albiceleste, se fosse finita diversamente la sfida contro il Qatar. Ma non è ancora momento di capitolare, per la squadra allenata da Lionel Scaloni. In una notte difficile, l’Argentina trema per tutta la partita e rischia continuamente di essere raggiunta, dopo il vantaggio dell’interista Lautaro, da un organizzatissimo Qatar. Chiusura ermetica, contropiede e calci piazzati: questo il mantra qatariota che regge sul parziale traballante di 1-0 per 82 minuti, quando Aguero raccoglie l’assist del neo entrato Dybala e chiude i conti.
Nell’ennesima notte in cui non brilla Messi, messi meglio sono sicuramente gli animi dei tifosi albicelesti che ora vedono la luce e…i quarti di finale.

Aguero festeggia il gol che cercava da tempo per sbloccarsi nella competizione

3 su 3 – La vera rivelazione del torneo finora è la Colombia proposta dal CT Carlos Queiroz. I cafeteros vincono anche la terza giornata battendo il Paraguay di misura e sancendo il primo posto nel girone. Il gol di Cuellar al minuto 31 è sufficiente per far godere i tifosi di Medellin e dintorni. James Rodriguez (obbiettivo del Napoli) fa il fenomeno ed è una macchina qualitativamente perfetta: suo è l’assist per Diaz che segna ma si vede annullare il gol dal VAR. Unica nota stonata in casa Colombia: il portiere Ospina ha temporaneamente abbandonato il ritiro per assistere il padre in gravi condizioni di salute ma tornerà regolarmente tra i pali già dalla prossima partita.

L’opportunismo del colombiano Cuellar

Girone C, SQUADRE QUALIFICATE: Uruguay, Cile

Pavido X – Nel vero e proprio spareggio tra Giappone ed Ecuador sono i nipponici a partire meglio con il gol dopo un quarto d’ora di Shoya Nakajima che scheggia la traversa con un missile che alla fine finisce in porta: gol convalidato dopo il check del VAR che elimina i dubbi su un possibile fuorigioco. Delgado pareggia al 35′ e da qui in poi vincerà la paura di perdere partita e qualificazione. Nei minuti di recupero duplice occasione colossale per gli attaccanti giapponesi che si fanno ipnotizzare dal portiere ecuadoregno. Vince la paura, ma perdono entrambe la possibilità di andare ai quarti: ci andà il Paraguay al loro posto come seconda miglior terza.

Il gol del #10 giapponese sembrava averla indirizzata

Mata-d’or – La decide Cavani la sfida che mette in palio il primo posto del girone C: dopo una partita tirata in cui entrambe le squadre vanno vicine al vantaggio per 82 minuti, è un colpo di testa da posizione impossibile del Matador a consegnare agli uruguagi i 3 punti e la possibilità di evitare la temuta Colombia, che diventa dunque affar cileno.

La solita esultanza dell’ex cuore di Napoli

credits foto: Stadiosport.it, Futbolred, Golombianos, Reuters, Foxsports, maxresdefaults

Renato De Filippi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.