Home News Copa America: Brasile in finale, amarezza Argentina. Super Perù, Cile spazzato via

Copa America: Brasile in finale, amarezza Argentina. Super Perù, Cile spazzato via

3

La competizione sudamericana è al fotofinish. Ad aggiudicarsi il trofeo saranno la Seleçao e la Blanquirroja

La Copa America è giunta ormai al capitolo finale, che si svolgerà nella serata di domenica con fischio di inizio per le 22 (ora italiana). Le due squadre che si andranno a giudicare la vittoria del torneo saranno i padroni di casa del Brasile, vittoriosi in semifinale nell’eterna sfida contro l’Argentina, e il sorprendente Perù, che ha strapazzato il Cile, in nottata. Finale 3/4° posto Argentina Cile.

UN CLASSICO INTRAMONTABILE

Il confronto numero 104 della storia tra Brasile e Argentina, termina 2 a 0 per la Selecao, la quale approda per la ventesima volta in una finale di Copa America. Per i padroni di casa, l’incubo di un Mineirazo 2.0 (Mondiale 2014, Brasile Germania 1-7) è un macigno da dover sopportare per tutta la vigilia del match ma sin dai primi minuti dell’approdo in campo, si capisce che sarà una serata completamente diversa da quella di cinque anni prima. I verdero, infatti, dopo un grande forcing iniziale a ritmo di samba e grandi giocate, passano in vantaggio al minuto 19’ con l’attaccante del City, Gabriel Jesus. Dall’altro lato, l’Argentina di Leo Messi, extraterrestre nel Barcellona ma comunissimo mortale in Nazionale, prova in più modi a reagire, prima con Aguero, che alla mezz’ora prende il primo legno della serata albiceleste, e poi con lo stesso Messi che manca di poco la porta. Nella ripresa, la Seleccion prova a farsi sotto con ripetuti attacchi alla porta di Alisson ma la serata no degli uomini di Scaloni si conferma al minuto 57’, quando la conclusione di Messi si stampa ancora una volta sul legno. Gli sforzi argentini trovano la completa dissoluzione al minuto 71’: ripartenza veloce del Brasile con Gabriel Jesus, assist in mezzo per Firmino, che gonfia la rete a porta spalancata. Il 2 a 0 taglia le gambe a Messi e compagni e manda il Brasile a giocarsi il nono titolo sudamericano della sua storia.

Gabriel Jesus, protagonista del match con un gol e un assist

UNA BLANQUIRROJA DA URLO

Il risultato più inatteso di queste due giornate di semifinali arriva, senza dubbio, da Porto Alegre, dove il Perù stravince contro il Cile per 3 a 0, aggiudicandosi la terza finale di Copa America della sua storia. Il match si presenta sin dai primi minuti con un canovaccio abbastanza continuo, il Cile fa la partita ma è la Blanquirroja ad avere le occasioni migliori. Una di queste si trasforma in rete al minuto 21’ con il tap-in al volo di Edison Flores. Sanchez e compagni subiscono il colpo e al 38’esimo prendono il raddoppio con Yotun, che dopo una uscita scellerata del portiere cileno Arias, mette dentro il 2 a 0 a porta sguarnita. Nella ripresa, la pressione cilena prova a farsi sentire, tanto che i pericoli dalle parti di Gallese si intensificano con il passare dei minuti. Ci provano più volte Vidal e Sanchez, nonché Edu Vargas che colpisce il palo al minuto 51’. Allo scadere, però, arriva la firma del Barbaro Guerrero, che chiude il match portando i suoi sullo 0-3. Serata amara per la Roja, che sbaglia anche un rigore con Vargas.

Esultanza dei giocatori del Perù

Sarà una finale del tutto inedita quella tra Brasile e Perù. Ovviamente, tutti i favori del pronostico sono dalla parte dei padroni di casa ma guai a sottovalutare la tenacia peruviana, capace di passare da terza nel girone, dopo il sonoro tonfo per 5-0 all’ultima giornata proprio contro i verdeoro, e battere l’Uruguay ai calci di rigore.

Fonte Foto: Tpi news; Calciomercato.com; Fox sports

Sandro Caramazza

3 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.