Home News Colpo Frosinone a Firenze

Colpo Frosinone a Firenze

1

I ciociari si impongono per una rete a zero e continuano a credere nella salvezza

Per la sfida dell’ora di pranzo al Franchi di Firenze la Fiorentina sfida il Frosinone. I padroni di casa hanno ormai poco da chiedere al campionato, mentre i canarini vogliono mantenere vive le speranze legate alla salvezza.

Il tecnico dei viola schiera i suoi con il modulo 4-3-3 con Mirallas preferito a Simeone in attacco, dietro Laurini la spunta su Vitor Hugo. L’allenatore dei gialloblu Baroni si affida invece alla difesa a tre titolare, a centrocampo confermati Paganini, Valzania e Sammarco, in avanti Trotta farà coppia con Pinamonti.

L’ avvio è spumeggiante: il portiere gigliato si fa trovare subito pronto su Salamon che di testa prova a rompere il ghiaccio dopo qualche scampolo di gioco. Passano pochi giri di lancette quando sull’altro versante l’ex estremo difensore viola Sportiello respinge una conclusione di Mirralas. Sembrerebbe il preludio di una gara mozzafiato ma così non sarà. Tra uno sbadiglio e l’altro si giunge al 39esimo: Beghetto, con un tiro senza troppe pretese, tasta la concentrazione di Lafont il quale risponde presente.

Nella seconda frazione lo spartito dei viola non cambia, ritmi bassi intervallati da qualche assolo che non lascia traccia.

Al minuto 23 il Frosinone si divora la rete del vantaggio con un colpo di testa di Goldaniga da posizione invitante. Sette minuti più tardi la squadra di Pioli rischia ancora di andare sotto su una zuccata di Paganini.

Al 36′ la Fiorentina però potrebbe passare in vantaggio con Chiesa che coglie il palo. 60 secondi più tardi l’intera difesa viola si fa trovare impreparata dall’imbucata di Ciofani, entrato dalla panchina, che in diagonale trafigge Lafont. Al 90esimo si fa male Salamon con i gialloblu costretti ad affronatare i 7 minuti di recupero in inferiorità numerica per aver già esaurito tutte le sostituzioni. La partita però termina 0-1.

A fine gara i tifosi gigliati fischiano la dirigenza e la squadra.

La Fiorentina ormai da anni è ampiamente ridimensionata rispetto al passato. I fratelli Della Valle sono sempre meno presenti, il ritorno del ds Corvino è stato un disastro e Pioli non è riuscito a dare un gioco ad un gruppo comunque troppo inesperto e non all’altezza per certi traguardi. Senza quasi nessuna motivazione rilevante non sarà facile affrontare questo finale di stagione. Ovviamente tutte le energie saranno incanalate nel ritorno della semifinale di Coppa Italia contro l’Atalanta nel tentativo di capovolgere il 3-3 casalingo, impresa non da poco considerando l’attuale stato di forma dei nerazzurri.

Il Frosinone dal canto suo non ha nessuna intenzione di sventolare bandiera bianca anche se il distacco dalla quart’ultima resta importante. La compagine allenata da Baroni ha fatto il pieno di autostima raccogliendo 6 punti nelle ultime due gare.  Gli avversari sono avvisati.

Fonte foto: LaPresse.it

Stefano Rizzo

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.