Home News Ciccio Caputo e il suo gol più bello

Ciccio Caputo e il suo gol più bello

1

Quella del 9 marzo è per adesso l’ultima partita del campionato, con il bomber neroverde assoluto protagonista

La sua doppietta al Brescia, insieme all’acuto di Boga, sono rimasti fin adesso gli ultimi gol messi a segno in Serie A, ormai ai box da quasi un mese. Di quel Sassuolo-Brescia, finito per la cronaca 3-0 per i neroverdi, è rimasto indelebile un’esultanza, che con molta probabilità, resterà per sempre nella storia del nostro calcio: quell’”andrà tutto bene, restate a casa” con tanto di hashtag di bomber Ciccio Caputo. Una semplice ma importantissima frase trascritta su un foglio, che a detta dell’attaccante, è nata grazie alla moglie Annamaria. L’appello del bomber di Altamura è diventato sin da subito virale, lo slogan più eloquente di questa importantissima battaglia che la nostra Italia sta combattendo. Una dedica che vale come un gol, il più bello di quell’ultima sera calcistica e probabilmente dell’intera annata.

SEMPRE A RETE

Ripercorrendo un po’ la stagione di Caputo, i numeri sono di alto livello, tanto che se il campionato dovesse ritornare in gioco e quindi concluso regolarmente, il record di reti dello scorso anno con l’Empoli (16) potrebbe essere superato. Fin adesso, il trentaduenne pugliese è a quota 13 in 23 partite, uno score già ottimo che potrebbe aumentare. Dopo tanti anni nelle retrovie, con ottimi campionati in C e in B, per bomber Caputo quella di quest’anno è la seconda stagione nella massima serie del nostro calcio. Il bomber di provincia sempre costante e con la voglia matta di metterla dentro in qualunque modo, basti pensare che è da ben sei anni consecutivi che va sempre in doppia cifra. Dal Bari all’Entella in B, arrivando a Empoli (anche una stagione in cadetteria) e a Sassuolo in A, nella testa un solo obiettivo: gonfiare la rete.

IL FUTURO

Quando le cose vanno bene e un giocatore segna a raffica ad ogni stagione, in una squadra non peraltro di primo livello (Sassuolo&Co permettendo), allora sarebbe molto pensabile, vederlo in una realtà di alto rango. Per adesso, Caputo non pensa ad altro che riscendere in campo con i suoi compagni, come espresso dallo stesso giocatore in un’intervista degli ultimi giorni: “A Sassuolo sto benissimo. Quindi, per valutare altre squadre, dovrei prima ricevere la proposta. Il mio obiettivo ora sono i 20 gol”. Parole da grande professionista e di fedeltà alla causa neroverde.

Fonte foto: Skysport

Sandro Caramazza

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.