Home News “Ci voleva uno juventino positivo per fermare il calcio”, è bufera su...

“Ci voleva uno juventino positivo per fermare il calcio”, è bufera su Lukaku

1

La frase detta dall’attaccante belga durante una diretta con Henry ha scatenato forti polemiche. Intanto dalla Spagna continuano le voci del Barcellona su Lautaro Martinez, ma Zanetti nega: “E’ un nostro patrimonio”

MILANO – ”E’ stato necessario che un giocatore della Juve sia stato trovato positivo affinché il calcio si fermasse: tutto ciò non è normale”. La frase detta da Romelu Lukaku durante una diretta Instagram con Thierry Henry ha scatenato subito forti polemiche e rischia ora di aprire un nuovo caso diplomatico tra l’Inter e la Vecchia Signora.

Questo lo sfogo dell’attaccante belga, in estate ad un passo dalla Juventus prima di firmare per i nerazzurri: “La salute viene prima di ogni cosa. Perché dobbiamo giocare se nel mondo c’è gente che rischia la vita? Ammetto che il calcio mi manca, ma adesso è secondario”. Ma il riferimento a Rugani (primo calciatore in Serie A trovato positivo al covid-19) sicuramente non sarà stato gradito a Torino. La società bianconera non ha ufficialmente risposto, ma via web i tifosi juventini hanno ricoperto di insulti quello che poteva essere un loro giocatore, difeso invece dai supporter interisti. Insomma, anche quando è tutto fermo, il derby d’Italia continua.

Nonostante non ci sia ancora una data certa del rientro in campo, l’argomento calciomercato rimane sempre molto caldo. Soprattutto quando si parla di Lautaro Martinez. Il “Toro” resta infatti un oggetto del desiderio del Barcellona, che prima o poi dovrà trovare un sostituto di Suarez. L’ottimo rapporto dell’attaccante argentino con Messi spinge la stampa catalana a dare per quasi fatto l’affare. Ci ha pensato Javier Zanetti, ospite a Sky, a respingere i rumors al mittente: “Lautaro lo vedo felice. Lo abbiamo preso quando era uno dei migliori talenti in Argentina. E’ un nostro patrimonio, mi auguro che resti a lungo”. Paradossalmente un alleato dell’Inter potrebbe essere il coronavirus. Anche una società ricca come il Barcellona infatti risentirà inevitabilmente di questo blocco e la clausola rescissoria di 111 milioni di Lautaro (pagabile in un’unica rata) rischia ora di essere un ostacolo anche per il club blaugrana. Sicuramente comunque se ne parlerà a lungo.

Fonti foto: sport.sky.it, barcablaugranes.com, sportmediaset.it

Francesco Carci

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.