Home News Chievo in Porto: la Roma espugna il Bentegodi. Analisi e pagelle

Chievo in Porto: la Roma espugna il Bentegodi. Analisi e pagelle

0
CONDIVIDI

In attesa del match di Champions, i giallorossi battono 0-3 i clivensi e agganciano momentaneamente il quarto posto

Una vittoria che ci voleva, che serviva come il pane. Dopo la sconfitta di Firenze, e il pareggio contro il Milan, la Roma ritrova il sorriso battendo il Chievo al Bentegodi.

Di Francesco, alla vigilia, deve rinunciare ad Olsen e Manolas, sostituiti da Mirante e Marcano. In mediana tornano Cristante e Nzonzi. L’inizio è tutto di marchio giallorosso. I capitolini, infatti, trovano il vantaggio già dopo 9 minuti, con El Shaarawy, che approfitta di un buco lasciato dalla difesa clivense e trova lo 0-1 a tu per tu con Sorrentino. Col match in discesa, la Roma va, e trova il raddoppio al 18′. Protagonista Dzeko, che in area salta Hetemaj e col mancino batte ancora il portiere di casa. Il Chievo prova a reagire affidandosi a Djordjevic, ma l’ex Lazio non impensierisce Mirante. Termina così il primo tempo. E la ripresa comincia sulla falsa riga della prima frazione, con la Roma che non impiega molto a trovare il tris: bravo Dzeko a giocar di sponda per l’inserimento di Kolarov, che dopo l’ingresso in area fa 0-3 con un preciso diagonale mancino. Da lì è un assedio dei giallorossi, che centrano anche due legni. Il primo con Dzeko, che spacca la traversa dopo un’azione personale, il secondo con El Shaarawy, servito a rimorchio proprio dal bosniaco. Alla fine termina così: 0-3 per la Roma.

Finalmente una prova concreta, sotto ogni punto di vista, per la Roma, al cospetto comunque di un avversario in difficoltà. Bravi i capitolini a sfruttare subito il vantaggio ed incanalare il match sui binari giusti. Positiva soprattutto la prova della retroguardia, nonostante l’assenza di Manolas. Era da tempo immane, infatti, che i giallorossi non chiudevano una partita senza subire reti. Una prova generale in vista del Porto, che martedì farà visita all’Olimpico. E anche lì servirà una squadra perfetta.

Si fa dura, invece, per il Chievo. Sono 9 i punti che dividono la squadra di Di Carlo dalla salvezza. Salvezza che, comunque, non passa di certo da match del genere. Ma la strada resta in salita.

LE DICHIARAZIONI DI DI FRANCESCO

“Siamo partiti bene, anche se abbiamo avuto un po’ di calo nella fase centrale del primo tempo. Avremmo potuto fare qualche gol in più ma mi auguro che li abbiamo tenuti per la partita importantissima di martedì contro il Porto. Kolarov? Credo che lui abbia fatto un grande gesto per chiedere scusa ai tifosi. Ricordo che questo ragazzo ha giocato un mese con le infiltrazioni e arrivava la mattina al campo senza riuscire a camminare. A volte si può dire qualcosa sbagliando ma lui risponde sul campo e mi auguro da ancora continuità. Su di lui non c’è discussione sulla sua professionalità e sull’uomo.”

LE PAGELLE DELLA ROMA

Mirante 6,5: Non fa rimpiangere Olsen. Attento e sicuro, si concede anche qualche bella giocata con i piedi.

Karsdorp 6,5: Continua la crescita dell’olandese, che gara dopo gara aumenta di condizione.

Marcano 6,5: Anche lo spagnolo, dopo alcune uscite dolorose, si riscatta con un prova positiva, senza mai correre troppi rischi.

Fazio 6: Alcuni ruggini rimangono addosso, ma anche l’argentino non sfigura, complice anche un attacco avversario abbastanza sterile.

Kolarov 7: Riscatta le critiche con un gol. L’ennesimo. Se in forma, è devastante.

Nzonzi 6,5: Torna dopo la squalifica e offre la solita gara fatta di equilibrio e recupero di palloni

Cristante 6: Qualche piccola sbavatura, ma nel complesso una gara più che sufficiente.

Zaniolo 6,5: Comincia molto bene nel primo tempo, non risparmiandosi mai. Cala nella ripresa, me era prevedibile. De Rossi 6: Altre giocate, altri minuti. Saranno preziosi in vista del tour de force che attende la Roma.

Schick 6: Di Francesco lo schiera ancora largo a destra. Gara di sacrificio. Florenzi 6: Prova a spingere, sfruttando gli spazi avversari.

El Shaarawy 7: Ottavo gol in campionato per lui, che ha la capacità di sbloccare il match. Quest’anno il Faraone è sempre più una risorsa. Kluivert Sv

Dzeko 7,5: 83esimo gol in maglia giallorossa e Delvecchio raggiunto all’ottavo posto nella classifica all-time. Gara completa la sua: segna, offre assist e soluzioni ai compagni.

Di Francesco 6,5: L’avversario era quello che era, ma con questa Roma non è mai detta l’ultima. Vittoria mai in discussione e fondamentale per classifica e morale.

Federico Leoni

fonte foto: calciomercato.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.