Home News Chelsea, da Baku a farfalla? Più no che sì

Chelsea, da Baku a farfalla? Più no che sì

0

Quasi fatta per Hazard al Real. Sarri via, ma solo se arriva Lampard

Dopo il trionfo in Europa League ai danni dei concittadini dell’Arsenal, il Chelsea si ritrova a costruire la nuova stagione cercando di non smobilitare.

Pare ormai certo l’addio di Hazard, per il quale i londinesi sembrano aver trovato un accordo di massima con il Real sulla base di 100 milioni di euro. Questa l’offerta “prendere o lasciare” delle Merengues che fanno leva su un dettaglio fondamentale: il folletto belga ha solo un altro anno di contratto con i Blues.

Le parole di Eden, subito dopo la vittoria di Baku, avevano il sapore amaro dell’addio. Non è un mistero che il giocatore voglia cimentarsi con una sfida ai massimi livelli, come quella di indossare la camiseta blanca.

Altro nome forte che tiene banco in queste ore, però sull’asse Londra-Torino, è quello di Maurizio Sarri, in predicato di assumere la guida tecnica della Juve dopo l’ultimo tango di Allegri.

Il tecnico italiano può salutare il Regno Unito se gli uomini di Abramovich riusciranno ad assicurarsi Lampard come nuovo tecnico: una leggenda di casa per non rimpiangere il “Sarri-ball“, croce e delizia di quest’annata a due facce del Chelsea. Stellari in coppa, ma deludenti in Premier.

Se il mitico ex numero 8 dei Blues si accomoderà a Stamford, il tecnico ex Napoli sarà libero di concludere il matrimonio in bianco e nero, con rumorosi mal di pancia dei tifosi partenopei che, per bocca di Insigne, già parlano di “tradimento”.

Intanto a Torino tornerà di sicuro, per mancato riscatto, Gonzalo Higuain. Il Pipita, smarrita la vena realizzativa con la maglia del Milan, ha di poco migliorato le proprie prestazioni a Londra. La Vecchia Signora potrebbe immediatamente girarlo da qualche altra parte a meno che…non arrivi Sarri.

Incroci pericolosi di un mercato impantanato per i londinesi. Per ora, infatti, sul club di Abramovich pende la decisione della FIFA di bloccare il mercato in entrata per ben due finestre consecutive. Un’eternità nel calcio moderno, ecco perché il club ha già annunciato che presenterà ricorso al TAS di Losanna.

Un’estate tra campo e tribunali per una squadra che non conosce il noioso tepore della normalità.

Antonio Soriero

(Fonte dell’immagine: givemesport.com)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.